Woody Allen in “Crisis in six scenes” <br/> Dal cinema alle serie tv

Woody Allen in “Crisis in six scenes”
Dal cinema alle serie tv

Primo lavoro che cede alle lusinghe del mondo della televisione per il regista.

Sembra che il mondo delle serie tv negli ultimi anni abbia raggiunto qualsiasi tipo di pubblico che sempre di più si appassiona ai loro telefilm preferiti. Attori importanti nel mondo del grande schermo si sono spesso prestati a quello delle serie tv e la maggior parte delle volte con risultati ottimali. Le serie tv, infatti, fidelizzano il pubblico che poi segue gli attori presenti nella serie in tutti i lavori che svolgono.

Non si era mai pensato, però, che un personaggio del calibro di Woody Allen sarebbe mai caduto nella “trappola” di questo mondo. Negli ultimi anni Allen ha abituato i suoi estimatori a poter godere di un suo lavoro almeno una volta l’anno e con “Cafè society”, presentato al Festival di Venezia, non ha mancato l’appuntamento neanche per il 2016. Ma quest’anno il regista e attore americano ha sbaragliato tutte le previsioni realizzando una serie tv per Amazon (che all’estero ha anche una parte di streaming, ma non è ancora arrivato in Italia).

woody-2Allen ha scritto e recitato in “Crisis in Six Scenes”, una mini serie di sei puntate da trenta minuti ciascuna, di cui Amazon.com ha diffuso il trailer e che sarà debutterà sulla piattaforma streaming di Amazon il 30 settembre.

La serie venne annunciata da Amazon nel gennaio 2015 e si trattava della prima serie televisiva di Allen oltre che il suo primo lavoro televisivo. Il regista dichiarò nel maggio 2015 di non essere convinto della scelta fatta perché era a corto di idee. In realtà però sembra che il regista alla fine abbia portato a compimento l’impegno preso e nel gennaio 2016 venne annunciato che Allen, Elaine May e Miley Cyrus sarebbero stati i protagonisti della serie, e venne rivelato che le riprese sarebbero cominciate nel marzo seguente. Nel febbraio e marzo 2016 si aggiunsero al cast John Magaro, Rachel Brosnahan, Michael Rapaport, Becky Ann Baker, Margaret Ladd, Joy Behar, Rebecca Schull, David Harbour e Christine Ebersole.

woodyDalle indiscrezioni e dal trailer si può presumere che “Crisis in six scenes” si svolgerà negli anni ’60 e si tratterà di una serie comedy con protagonista le vicende familiari di Sidney Muntzinger (Allen) e della moglie psichiatra (Elaine May) che dovranno cambiare la loro routine a causa dell’arrivo in casa di una hippie, interpretata da Miley Cyrus. La cantante rientra nel mondo della televisione allontanandosi da quello musicale in cui è stata molto discussa negli ultimi anni.

Allen ha dichiarato che non ci sarà una seconda stagione di “Crisis in six scenes” quindi per adesso l’avventura del regista nel mondo delle serie tv si conclude.

Lascia un commento

*