Il successo di ‘Ore Diciotto in Punto’ </br> Il film indipendente made in Sicily

Il successo di ‘Ore Diciotto in Punto’
Il film indipendente made in Sicily

La pellicola torna per un’unica proiezione il 16 giugno al cinema Aurora di Palermo.

Giuseppe Gigliorosso, il regista, lo definisce ‘film anomalo’. Perché ‘Ore Diciotto in Punto’, che ha debuttato lo scorso giugno nelle sale cinematografiche, ha una storia unica e particolare, sui generis dalla creazione alla produzione, per finire alla distribuzione. Tutto inizia dalla sceneggiatura, scritta da Gigliorosso, che racconta di Paride (Paride Benassai), il guardiano dei fascicoli che contengono la descrizione delle vite di ogni essere umano. Un pomeriggio, alle ore diciotto, Paride ha appuntamento con Nicola (Salvo Piparo), un barbone sconfitto e disilluso. Tutto è già scritto, tutto è già deciso, quando l’incontrollabile prende il sopravvento e cambia i piani di entrambi. Questo incontrollabile, somma di vari fattori imprevisti, non è altro che la vita stessa, o il destino, se così si vuol chiamare.

Giuseppe Gigliorosso

Giuseppe Gigliorosso

Abbiamo chiesto proprio all’ideatore della pellicola perché ‘Ore Diciotto in Punto’ sia un film speciale, nato come indipendente e arrivato a concorrere per il David di Donatello. “Questo film – ci spiega Gigliorosso – nasce come una produzione unica in Italia per il modo in cui è stata condotta. Pensiamo che, di media, un film parte con un budget di almeno trecentomila euro. ‘Ore Diciotto in Punto’ è partito, invece, con un budget iniziale pari a zero. Letteralmente. Attori, tecnici e staff sono stati coinvolti nel progetto anche in qualità di co-produttori: l’unico finanziamento è derivato da noi stessi. Poi, nei sette mesi di shooting, abbiamo trovato altri appoggi: dal catering alle location, tutto è arrivato piano piano”. Nessun aiuto economico dalle istituzioni, peraltro. “La Provincia di Palermo – aggiunge il regista – ha messo a disposizione dei locali per permetterci di girare alcune scene al loro interno. Per il resto, il film è stato completamente autofinanziato”.

 

Lollo Franco

Lollo Franco

Il riscontro del pubblico non è, però, mancato. “La distribuzione, seppur sia avvenuta in tutta Italia, non è stata uniforme, come tipica dei blockbuster degli ultimi anni. La nostra campagna distributiva si è basata soprattutto sul passaparola e sui social network. In particolare, abbiamo adottato un sistema di prevendita che ha coinvolto i nostri sostenitori prima dell’uscita dei film in sala, con un metodo che abbiamo chiamato ’18 centimetri di pellicola’. Chi ha acquistato il biglietto in fase di programmazione nelle sale, infatti, ha ricevuto un taglio simbolico della pellicola recante il titolo del film”.

 

PARIDE BENASSAI  actor film Ore diciotto in punto

Paride Benassai

 

Non solo pubblico, ma anche riconoscimenti e premi: oltre ad essere entrato in concorso con per il premio David di Donatello, con altre produzioni molto più care e maggiormente distribuite, non è mancato l’interesse anche a livello internazionale. Dalla Cina, dove ha partecipato al Pechino International Film Festival, agli Stati Uniti, presentato al SUDestival – Italian Film Festival di Washington. Per il futuro, invece, è pronta una nuova sceneggiatura. “Si chiamerà ‘Vice’ è vivo’. E’ già pronta, si deve organizzare tutta la produzione. Certamente non potrà essere come quella di ‘Ore Diciotto in Punto’. Martin Scorsese una volta disse che fare un film è una pazzia. Farne uno con una produzione inusuale come quest’ultima è un’esperienza bellissima ma sfiancante, un’impresa da fare solo una volta nella vita”.

Nella foto di copertina tratta dal film l’attore palermitano Salvo Piparo.

 

Lascia un commento

*