“Troppo grassa per fare la modella” </br> La denuncia di Agnes Hedengård diventa virale

“Troppo grassa per fare la modella”
La denuncia di Agnes Hedengård diventa virale

Dopo cinque anni di carriera, lo stop della moda per le sue forme pronunciate si trasforma in una protesta collettiva.

Lo stereotipo della bellezza ha un nome: Agnes Hedengår, diciannove anni, una bellissima ragazza svedese che rispecchia perfettamente l’ideale della sua terra. Alta, bionda, occhi chiari, pelle diafana, gambe lunghe, camminata fluente. Magra. O forse no: dopo aver partecipato, lo scorso anno, ad un reality show di concorrenti modelle, le passerelle non le hanno più dato molto spazio perché, a loro dire, non conforme alle caratteristiche fisiche richieste. Insomma, a detta della stessa Agnes, sarebbe stata in sovrappreso rispetto ai canoni della moda.

Un sogno che segue da cinque anni, attraverso le case di moda che l’hanno finora voluta e richiesta, la carriera di Agnes sembrava in ascesa. A giudicare dalle foto che pubblica giornalmente su Instagram, per la felicità dei suoi follower, non dovrebbero esserci dubbi. Anzi, lei stessa ammette di avere un indice di massa corporea inferiore al limite minimo, in relazione alla sua altezza. Quindi, in linea teorica, dovrebbe essere magra a sufficienza per i classicisti delle passerelle perfette. Proprio tramite il noto social network, invece, arriva la sua denuncia formato video.

Pubblicato in svedese e in inglese, nel video si mostra in bikini davanti uno specchio per non lasciare dubbi sulle forme del suo corpo. Le lamentele? “Fianchi troppo larghi, sedere troppo pronunciato. Deve dimagrire un po’, avere una migliore silhouette”. Una grande parte dell’industria della moda giudica ancora una ragazza così filiforme troppo in carne per rappresentarla, e questa è la risposta della giovane Agnes: il suo video, dopo qualche ora, è stato condiviso in massa su tutte le piattaforme social e ha risollevato l’annosa questione dell’anoressia fra le passerelle.

Ecco il video diventato virale:

Lascia un commento

*