Tradizioni e superstizioni wedding </br> Conosciamo le più comuni in Italia

Tradizioni e superstizioni wedding
Conosciamo le più comuni in Italia

369

Sono moltissime le tradizioni legate al giorno del matrimonio. Qui troverete le più conosciute.

‘Di Venere e di Marte non ci si sposa e non si parte’ e ‘Sposa bagnata sposa fortunata’ sono soltanto due tra le più comuni superstizioni 5482787832abalegate al giorno delle nozze. Già perché le credenze legate al giorno del sì sono moltissime e riguardano tutte le sfere del matrimonio.

La prima cosa che fa pensare alle nozze è l’abito da sposa e tutto l’outfit in generale. Se andate a comprare l’abito con mamma, nonna e zia al seguito il colore che vi sarà consigliato è il bianco, simbolo di purezza. Oltre all’abito sono cinque le cose che ogni sposa deve avere: una cosa nuova, che può essere l’abito stesso o le scarpe o la biancheria intima, che simboleggia la nuova vita che sta per iniziare e tutte le sfida che porta con sé, una cosa vecchia, solitamente un gioiello, simboleggia il passato che ci si lascia alle spalle. Una cosa prestata, simboleggia l’affetto delle persone vicine alla sposa che le rimangono accanto durante questo rito di passaggio, una cosa regalata simboleggia l’amore dei propri cari ed infine una cosa blu, simbolo di sincerità e purezza da parte della sposa. Oggi si utilizza la giarrettiera con un nastrino blu.

Per quanto riguarda la giarrettiera la tradizione vuole che sia lanciata dallo sposo ad uno degli ospiti. In pochissime zone d’Italia invece la giarrettiera veniva tagliata e regalata dallo sposo agli invitati. Un’usanza analoga a quella del tagliare la cravatta dello sposo e distribuita tra gli uomini invitati in cambio di una piccola somma di denaro.

14343855718547602c994d5893edc0b7ec277f6d6bIl bouquet è l’ultimo regalo da fidanzato che l’uomo fa alla sua donna. È lo sposo a pagarlo e viene fatto recapitare a casa della sposa la mattina delle nozze. Alla fine del ricevimento la sposa lo lancia alle donne nubili presenti in sala. Secondo la tradizione, la donna che lo prende sarà la prossima a sposarsi.

Queste sono le più famose superstizioni legate al giorno del matrimonio, vediamo quali sono le meno conosciute. La sposa non si deve guardare allo specchio il giorno del matrimonio. Se non ne può fare a meno deve togliere una scarpa, un orecchino o un guanto. Il velo della sposa è considerato fortunato se regalato da una sposa felice. È di cattivo auspicio comprare anello di fidanzamento e fedi nello stesso momento. Bisogna prestare attenzione a non far cadere le fedi in chiesa. Se dovesse succedere dovrà raccogliere l’ufficiante. Lo sposo dopo essere uscito di casa, non può più tornare indietro se ha dimenticato qualcosa. In quel caso affidatevi al vostro testimone di nozze.

Non dimenticate i confetti che devono essere alla mandorla
. Nei sacchetti delle bomboniere ne vanno messi cinque come le qualità che non dovrebbero mai mancare nella vita degli sposi ovvero salute, ricchezza, felicità, fertilità e lunga vita. E il riso? Gettato sugli sposi come una pioggia rispecchia l’evoluzione di un’antichissima tradizione in cui si lanciavano semi come segno di prosperità.

Infine ricordatevi di prendere la sposa in braccio prima di varcare la soglia della vostra nuova casa. Ormai è diventata una prassi romantica ma in origine aveva lo scopo di non fare inciampare la sposa.

Lascia un commento

*