Terza edizione di ‘Donna con te’ </br> contro la violenza sulle donne

Terza edizione di ‘Donna con te’
contro la violenza sulle donne

L’evento, ideato e presentato da Angelo Palermo, ha ottenuto un grande successo.

AGRIGENTO – Una serata ricca di emozioni, musica e moda quella tenutasi a Grotte per la terza edizione di ‘Donna con te’, l’evento contro la violenza sulle donne fortemente voluto e realizzato da Angelo Palermo.
“Quello della violenza sulle donne è un tema che, oggi più che mai ha bisogno di essere affrontato, e la nostra realtà tende a sottovalutarne l’importanza – ha commentato Angelo Palermo – donne che subiscono in religioso silenzio sopportando per anni le prepotenze dei loro compagni. Donne umiliate giorno dopo giorno senza alcuna ragione. Vittime ingiuste di uomini ingiustificabili”.

Una piazza Marconi gremita di gente ha assistito alla serata presentata da Palermo, insieme a Chiara Vinci e Marco Vernile.“Al mio fianco hanno partecipato alla serata Chiara Vinci e Marco Vernile – ha continuato il patron della serata – la prima è un’ex finalista di miss Italia, il secondo è mister Italia Forever e attore della fiction ‘L’onore e il rispetto’”.

Durante la serata hanno preso la parola anche i responsabili del Centro Telefono Aiuto di Agrigento, che hanno supportato l’evento sin dalla prima edizione. Si è esibita, inoltre, sul palco di ‘Donna con te’ Simona Collura, protagonista del programma televisivo ‘Ti lascio una canzone’.

“Gli abiti che hanno abbiamo visto in passerella sono stati realizzati da stilisti emergenti agrigentini – ha affermato Palermo – il filo conduttore di tutto l’evento, ovviamente, è stata la speranza. Noi crediamo nel cambiamento e non vogliamo condannare nessuno ma soltanto far capire alle vittime di violenza che ci sono delle soluzione e far capire ai carnefici che, con l’adeguato supporto, è possibile ricominciare”.

A far sfilare le loro collezioni sulla passerella sono stati Mirko La Mendola, Maria Elisa Chiarelli, Simona Agnello e Lorenza Binnici. “La serata è appena terminata ma sto già iniziando a pensare all’edizione prossima, perché non deve mai spegnersi il messaggio di fiducia e speranza che vogliamo trasmettere anche grazie alla moda”, ha concluso.

Lascia un commento

*