Luca Rondoni: primo showroom </br> “Ho realizzato il mio sogno”

Luca Rondoni: primo showroom
“Ho realizzato il mio sogno”

Lo stilista di abiti da sposa e abiti da cerimonia ha inaugurato il suo primo showroom a Terni.

TERNI – Lo scorso week-end, dopo anni di attesa, si è avverato il sogno di Luca Rondoni. Il 5 novembre lo stilista di wedding dress e abiti da cerimonia ha inaugurato il suo primo showroom con l’evento “LR&friends”. Dj set e bollicine hanno fatto da cornice alla passerella ricreata in atelier pervaso dall’atmosfera di un wedding party. Contemporaneo fin dalle sue fondamenta, lo showroom di Rondoni nasce da un’antica officina che si estende su un ampio piano unico in cui architettura industrial e tulle si fondono in un ambiente che ovunque porta la firma dell’eclettico coutourier, dalla main room alla sartoria dove sono esposti alcuni dei suoi capi d’archivio.

Luca Rondoni

La griffe di Luca Rondoni nasce circa 15 anni fa dal desiderio di creare qualcosa di unico e diverso rispetto agli abiti commerciali: “Il concetto di creare mi ha sempre affascinato, da qui deriva l’idea di realizzare abiti ricercati e su misura”, racconta Rondoni. Lo stile di Luca Rondoni è immediatamente riconoscibile ma sempre diverso, studiato sulla donna che indosserà il suo abito: “Il mio stile è molto semplice, non amo gli eccessi che non sono adatti a tutti e a tutte le occasioni”, continua lo stilista.

Sono il tulle a vista, il tulle mano seta, la seta, il pizzo in lana, la doppia organza e il pizzo rebrodè i tessuti che Luca Rondoni predilige: “I tessuti che utilizzo in atelier sono tutti made in Italy che taglio e lavoro a mano, preferendoli – spiega lo stilista – a quelli già ricamati o sintetici”. A proposito del colore dell’abito da sposa Luca Rondoni è molto chiaro: il bianco è un must: “Ritengo che il bianco sia il colore che deve avere un wedding dress. Il rosa cipria o il rosa baby – consiglia il Rondoni consulente d’immagine – ritengo sia adatto a una sposa molto giovane e romantica altrimenti sarebbe inappropriato”.

Luca Rondoni

Testimonial d’eccellenza dell’evento è stata la modella Eva Carieri che ha sfilato per Luca Rondoni con un abito da cerimonia rosa cipria e nero e un abito da sposa a sirena in pizzo di lana trasparente “giocando su una morbidezza sensuale ed elegante”, dice lo stilista. “Ho conosciuto Luca l’anno scorso durante un fashion show allestito nelle sale affrescate di un palazzo storico nel centro di Terni – racconta Eva Carieri – e mi ha subito colpita. Ho percepito fin da subito in lui una grande forza di volontà considerato anche il momento sta attraversando la città d Terni (in seguito al terremoto n.d.r.)”.

Luca Rondoni

Al centro la modella Eva Carieri mentre indossa l’abito da sposa in pizzo di lana firmato da Luca Rondoni

Eva Carieri e Luca Rondoni si sono trovati fin da subito in sintonia: “Lo stile di Luca mi ha fin da subito affascinata perché descrive – continua la modella – una donna audace e irriverente come piace a me mescolando modelli classici, come il taglio impero, a linee più contemporanee”.

Lascia un commento

*