Tendenze matrimonio 2017 </br> ‘Wedding Style’ a Villa Boscogrande

Tendenze matrimonio 2017
‘Wedding Style’ a Villa Boscogrande

1099

Boho chic, barocco siciliano, luxury e shabby: questi i quattro temi della manifestazione.

PALERMO – Il mercato dei matrimoni si fa sempre più esigente, alla ricerca di nuove suggestioni e di nuove atmosfere che il panorama mondiale ha aperto al grande pubblico. Da questa constatazione, e da un’idea di Gioacchino Vitale presidente della sezione fioristi Confcommercio di Palermo e provincia, Giovanni Brancato e Rosario Alfino, wedding designer e Presidente dei fioristi Confcommercio Sicilia, nasce “Wedding Style”, la manifestazione organizzata a Villa Boscogrande in via Tommaso Natale 91 dal 5 al 9 aprile.

Wedding_Style_Palermo 16

Da sinistra: Rosario Alfino, Gioacchino Vitale e Patrizia Di Dio

Dopo le lezioni di floreal design, a cui hanno partecipato 28 professionisti del settore, e il Gran Galà floreale di sabato 8, l’ultimo appuntamento della  manifestazione è stata la mostra di domenica 9 incentrata sui quattro ambienti che denotano gli altrettanti stili attualmente in voga, non soltanto per l’allestimento di un wedding party ma anche per il design di interni.

Attraverso un percorso che dall’ingresso ha condotto i visitatori sulla terrazza della villa barocca, è stato possibile ripercorrere gli stili Boho chic, Luxury, Barocco siciliano e Shabby.

Lo spazio dedicato al Boho chic è stato curato dal catanese Rosario Alfino dell’azienda Wedding in Vogue con sede a Jaipur in India, il quale ha affermato: “L’obiettivo della manifestazione è stato quello di migliorare la preparazione degli operatori del settore per essere in grado di rispondere alle nuove esigenze dei futuri sposi”.

Scena Boho chic

Scena Boho chic

Lo stile boho-chic trae ispirazione dallo stile di vita bohemien dell’ ‘800, quando i giovani di buona famiglia abbandonavano gli agi per vivere una vita alternativa, libera e all’aria aperta: “E’ uno stile non convenzionale ma molto ricercato, falso povero poiché raffinato e curato nei dettagli. Ci siamo ispirati – continua Alfino – agli indiani d’America, abbiamo inserito gli acchiappasogni e per la photocall abbiamo pensato a un letto sospeso per richiamare l’idea del sogno. Per omaggiare l’idea di arte, invece, abbiamo riprodotto i mobile di Alexander Calder con un solo filo che tiene tutti gli elementi pendenti”.

I fiori utilizzati per la scenografia boho sono stati fiori dai colori tenui e apparentemente semplici, di campo come la camomilla, l’astilbe, le erbe aromatiche, le rose inglesi, l’unica tipologia in commercio ancora profumata, la clematis, il delphinium e il viburnum. Il concetto di spontaneità si ripropone anche nei materiali da riciclo come bottigliette e barattoli di vetro nei quali vengono inseriti, senza una costruzione precisa, i fiori recisi.

Wedding_Style_Palermo 7

Scenario Barocco siciliano

Il barocco siciliano è stato curato invece da Gioacchino Vitale di Vitalflora e Giovanni Brancato di Atmosphere. “E’ il primo evento di questo tipo che viene organizzato in Sicilia – afferma Gioacchino Vitale – e abbiamo scelto Palermo e una delle più belle ville barocche Villa Boscogrande, scenario del Gattopardo di Luchino Visconti”.

La scena barocca è ricca, maestosa, colorata il cui stile viene ripreso all’estero, soprattutto in Russia, per trasmettere opulenza. Saltano all’occhio le tinte accese dell’oro dei pomi, delle coppe, dei candelabri, del tovagliato adagiati su un lungo tavolo e il rosso carminio delle melagrane, dei tulipani sfrangiati, delle clematis e delle astilbe. Nelle composizioni sono presenti anche il cavolo cappuccio e le erbe aromatiche.

Sala Luxury

Sala Luxury

L’ambiente luxury è dedicato a chi è abituato al lusso e lo vuole riproporre anche nel proprio matrimonio in uno stile minimal e luminoso. Cristalli, silver, vetro, swarovsky e specchi conferiscono, infatti, luce insieme alle candele a tutta la mise en place basata su due colori soltanto, il bianco e il blu carta da zucchero che richiama gli affreschi della sala in cui è ubicata la lunga tavolata a cui prendono parte non solo gli invitati ma anche gli sposi. “ A fare da cornice a tutto l’allestimento vi è la componente floreale – illustra il casertano Pasquale Sostini, curatore della scena Luxury – con una stola che occupa la parte centrale e composta da ortensie, tulipani, viburno, garofani e la asclepias fruticosa. Il tutto è stato marcato da una tavola a specchio e dai dettagli quasi maniacali come il camino con illuminazione a candela”.

Atmosfera Shabby

Atmosfera Shabby

L’ultimo ambiente dedicato allo shabby è stato curato dalla russa Anastasyia Afanasieva ed è costituito da una scena romantica ed eterea apparentemente semplice ma ben studiata dove a farla da padrone sono vecchi oggetti a cui è stata ridata nuova vita: specchiere decarpate e ridipinte, tulle o tnt, pizzi, merletti e stoffe riarrangiati, fil di ferro tecnico e decorativo, vimini, voliere e antichi lampadari. I colori che prevalgono solo il rosa e il bianco e i fiori utilizzati sono state le rose inglesi, le ortensie e le astilbe. A caratterizzare l’allestimento il tableau de marriage e il photocall rivestiti con ritagli di riviste di moda.

Wedding_Style_Palermo 10

Dettaglio Shabby

Madrina della manifestazione è stata la presidente di Confcommercio Palermo Patrizia Di Dio la quale ha dichiarato: “Questa è un’ottima declinazione di quella che definisco l’economia della bellezza e con questo tripudio di colori e odori e con la creatività dei maestri fioristi la Sicilia si avvia a diventare wedding destination nel mondo”.

Presente anche uno spazio riservato alla moda affidato a Giodana Spose che ha realizzato quattro wedding dress nel rispetto dei quattro stili ed è stato seguito dalla guida Turista a Palermo dell’editore Francesco Andolina.

Di seguito la gallery:

Lascia un commento

*