Stefania Spampinato per Leisì </br> Da Catania al set di Grey’s Anatomy

Stefania Spampinato per Leisì
Da Catania al set di Grey’s Anatomy

Conosciamo meglio la new entry siciliana del medical drama Grey’s Anatomy.

Tra meno di una settimana (il 28 settembre) ritorneremo nel reparto di chirurgia del Grey Sloan Memorial Hospital. Tanta attesa per scoprire cosa accadrà a Meredith, ad Amelia e agli altri nella 14° serie del medical drama più seguito degli ultimi anni.

Non saranno poche lo novità e le new entries nel cast. E’ stato Giacomo Gianniotti, che interpreta l’affascinante specializzando Andrew DeLuca, a rivelarne una tramite un post sul suo profilo Instagram. Conosceremo infatti di più sul passato di DeLuca tramite l’ingresso della sorella Carina che arriverà direttamente dall’Italia.

Ad interpretarla la 35enne catanese Stefania Spampinato che, da Los Angeles, ha raccontato la sua avventura a Leisì ripercorrendo le tappe che le hanno permesso di entrare a far parte della grande famiglia di Grey’s Anatomy.

La Spampinato, una ragazza semplice dedita allo studio, ha da sempre sentito il richiamo dei riflettori: “Il mio primo amore è stato la danza. All’età di 15 anni – racconta – ho iniziato a lavorare in un villaggio turistico di Vulcano, nelle Isole Eolie, dove i miei zii andavano in vacanza”.

Finiti gli studi, a 19 anni, ha capito che voleva fare dello spettacolo la sua vita. Con coraggio e con tanta incoscienza ha deciso di lasciare la Sicilia per frequentare a Milano un’accademia per la formazione artistica a tutto tondo, sul modello americano. “Qui ho perfezionato non soltanto la danza con sessioni di classico, hip hop, jazz, flamenco ma anche recitazione e canto – continua Stefania – per prepararmi al mondo del musical”.

Dopo cinque anni a Milano, la sua voglia di migliorarsi come artista l’ha portata a Londra dove “ho potuto imparare l’inglese e continuare il mio sogno di ballerina. Ho lavorato – ricorda – per show come X-Factor e The Voice e con svariati artisti. Ho continuato anche a recitare, ma come hobby perché mi divertiva così tanto che non pensavo potesse diventare un vero lavoro”.

Ultima tappa del suo viaggio, finora, è stata Los Angeles: “A Londra ho capito che adoravo recitare e per questo mi sono trasferita ad L.A.”. Nella città degli angeli non è poi così semplice lavorare recitando: “Qui ci sono tantissimi attori e la competizione è durissima, quindi potete immaginare come sia difficile avere un provino per la tv o il cinema”.

Stefania, così, è entrata a far parte di una compagnia teatrale mantenendosi facendo i classici mestieri “paga-affitto” dalla hostess alla cameriera: “Il teatro è la vera scuola di un attore perché in palcoscenico deve essere necessariamente buona la prima. Inoltre mi permette – spiega la Spampinato – di spaziare da un genere all’altro, dalla comedy al drama per cui mi sento più tagliata, saranno la lontananza da casa, dalla mia famiglia, dalla mia terra che mi rendono malinconica”.

Stefania infatti ricorda la madre, venuta a mancare circa un anno e mezzo fa, che l’ha sempre sostenuta cucendole i costumi per i saggi di danza e con cui non ha potuto condividere il traguardo di Grey’s Anatomy.

Sarà Carina DeLuca, sorella di Andrew DeLuca, il suo personaggio. “I provini a Los Angeles – racconta Stefania – non capitano molto spesso quindi sono molto poche le occasioni con cui farsi notare. I provini di Grey’s Anatomy sono molto criptici, non danno molti dettagli. Ricercavano un’attrice che sapesse parlare in italiano ma immaginavo che fosse un personaggio di secondo piano. Per questo ho sostenuto il provino tranquillamente, senza grandi aspettative”.

Ride Stefania nel ricordare il provino: “I casting director 24 ore prima mi hanno consegnato il copione di due scene. Appena entrata mi hanno scrutata, abituati a vedere infiniti provini. Quando ho iniziato a recitare li ho visti rilassarsi e dopo aver concluso mi hanno detto di non tornare in Italia. Tante volte però ho creduto che un provino fosse andato bene senza ricevere più notizie in seguito. Così il pomeriggio dopo l’audizione, per evitare di pensare, mi sono tenuta occupata con le mie occupazioni quotidiane, dalla palestra al mio cane”.

Ma non sapeva ancora che la parte di Carina sarebbe stata sua infatti confessa emozionata: “Dopo il mio provino i casting director hanno contattato il mio manager dicendo che dopo aver provinato me volevano mandare tutte le altre attrici a casa perché sapevano di avere trovato Carina”.

Entrare a far parte del cast di Grey’s Anatomy è stato come partecipare a una riunione di famiglia: “L’atmosfera che si respira è serena e sono stati tutti molto disponibili con me. Ellen Pompeo è venuta a presentarsi con un grande sorriso – racconta Stefania – e ho legato molto con Caterina Scorsone (Amelia Shepherd n.d.r.), entrambe di origini italiane. Ellen è rimasta molto legata all’Italia tanto che vi ritorna spesso per le vacanze, Caterina invece è nata e cresciuta in Canada ma i suoi genitori sono partiti dalla Sicilia e parlano ancora l’italiano”.

La prima lettura del copione è stata divertente: “Quando io e Giacomo (Gianniotti, nella serie Andrew DeLuca n.d.r.) abbiamo iniziato a recitare in italiano sono esplosi tutti in risate e applausi, forse perché non immaginavano che lui sapesse parlare così bene un’altra lingua che non fosse l’inglese (ride anche lei). Sul set invece stavo per svenire per l’emozione”.

Il personaggio di Carina è un personaggio forte e allegro: “Mi assomiglia – spiega Stefania – perché è una femminista, le interessa il benessere delle donne e vuole migliorare le cose con il suo lavoro. E’ un ruolo molto divertente, Shonda l’ha scritto in modo molto particolare e di settimana in settimana scopro cosa combinerà Carina”.

Andrew DeLuca non sarà contento della presenza della sorella nel reparto dove sta continuando la sua specializzazione ma “non sarò cattiva con lui – precisa Spampinato – sarà la mia personalità ad essere un po’ scomoda per lui e a portare scompiglio e il mio modo di comportarmi, all’opposto del suo così serio e precisino, lo infastidirà”.

Nel suo futuro Stefania Spampinato vede il cinema: “Continuerò a recitare in teatro e a studiare ogni settimana recitazione cercando di tenermi allenata e attiva. Ad ottobre finirò di girare un film sempre in italiano con un regista americano. Nonostante il cinema sia il mio obbiettivo, – continua – la televisione ha ormai raggiunto livelli così alti che non mi dispiacerebbe continuare in quest’ambito.  Quindi passare dall’uno all’altro potrebbe essere un modo per mantenermi sempre dinamica”.

Carina ed Andrew DeLuca, Meredith ed Amelia ci aspettano il 28 settembre, uscita negli USA, e su Fox Life il 16 ottobre con la 14° stagione di Grey’s Anatomy doppiata in italiano.

Lascia un commento

*