68esimo Festival di Sanremo </br> Ecco tutti i siciliani in gara

68esimo Festival di Sanremo
Ecco tutti i siciliani in gara

Dal 6 al 10 febbraio tante novità e quattro concorrenti siciliani in gara.

Si è giunti a meno di un mese dall’inizio del sessantottesimo Festival di Sanremo che vede tantissime novità. Prima fra tutte la direzione della kermesse affidata quest’anno al cantautore Claudio Baglioni che sarà anche conduttore con Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino. Inoltre, questa nuova edizione non prevede eliminazioni né tra la categoria Big né tra quella dei Giovani. Le canzoni avranno una durata di quattro minuti e si darà maggiore spazio ai duetti e minore alle cover.

 

 

Tra i venti artisti o gruppi della categoria Big saranno presenti ben tre siciliani in gara: Mario Biondi, Giovanni Caccamo e Roy Paci in coppia con Diodato. Si tratta di tre cantanti ben conosciuti dal pubblico italiano. Il catanese Mario Biondi è amato da molti per il timbro molto soul che rimanda al jazz caldo e passionale dei conosciutissimi Barry White e Lou Rawls. Ritorna poi sul palco dell’Ariston dopo quattro anni di assenza, il trombettista di Augusta, Roy Paci che duetterà con Diodato. Infine, il modicano Giovanni Caccamo torna ancora una volta su quel palco che lo ha visto crescere artisticamente con, però, alle spalle un anno di successo come conduttore radiofonico e dello zecchino d’oro.

 

Giovanni Caccamo

 

Per quanto riguarda la sezione Giovani, sarà presente un’altra siciliana tra gli otto concorrenti che cercheranno di raggiungere la vittoria. Si chiama Farina Mangiaracina ed è una giovane ragazza nata a Castelvetrano, in provincia di Trapani. Farina si esibirà sul palco di Sanremo duettando con la napoletana Silvia Aprile dopo aver superato le dure selezioni dei mesi precedenti. Porteranno sul palco dell’Ariston il brano “Quell’attimo di eternità” con un testo che parla dell’amore vero, quello passionale e romantico.

 

Aprile e Mangiaracina

 

Tra gli ospiti che saranno presenti alle diverse serate sono già certi i nomi di Liam Gallagher, Sting e Laura Pausini. Grande assente per la seconda volta, in questa edizione sarà il maestro Beppe Vessicchio che non risulta tra i direttori d’orchestra convocati per le quattro serate. Dal 6 al 10 febbraio il festival della canzone italiana accompagnerà gli italiani sempre in prima serata su Rai Uno e si vedrà se queste novità apporteranno freschezza ad un concorso spesso criticato per il proprio attaccamento alle tradizioni e poca apertura alle innovazioni.

Lascia un commento

*