Scegliere le fedi nuziali </br>  Piccola guida per i futuri sposi

Scegliere le fedi nuziali
Piccola guida per i futuri sposi

I modelli più diffusi, i costi, le nuove tendenze sul più classico dei simboli nuziali.

Tra i tanti momenti che segnano i preparativi delle nozze, dalla scelta della chiesa a quella delle bomboniere, quello dell’acquisto delle fedi è sicuramente tra i più emozionanti. La parola “fede” racchiude in sé tanti significati noti e meno noti, e una leggenda vuole che l’anello si indossi proprio sull’anulare sinistro perché da lì passa la vena che conduce al cuore.

Se siete prossimi a convolare a nozze e avete ancora qualche dubbio su come scegliere le fedi più adatte a voi, di seguito leggerete quali sono le caratteristiche più diffuse con le conseguenti fasce di prezzo. Una prima mossa, che può sembrare banale, è quella di scegliere personalmente le fedi. Una consuetudine sempre più diffusa vuole che siano i testimoni a regalarle. In questo caso è consigliabile che siano gli sposi ad accompagnarli, e nel caso in cui le fedi scelte dalla coppia abbiano un budget superiore a quello pattuito, spetterà ai futuri marito e mogli aggiungere la differenza. Meglio arrivare a questa situazione di “compromesso” piuttosto che trovarsi ad indossare un oggetto che non piace.

Materiale, peso e lavorazione condizionano il prezzo degli anelli, che generalmente va dai 300 agli 800 euro per coppia di fedi. Per la tempistica di acquisto basterà pensarci qualche mese prima della data. Nel caso in cui si voglia spendere meno, meglio diminuire la grammatura, cioè scegliere un anello di peso inferiore, anziché puntare su materiali diversi.

La fede più diffusa è quella classica, in oro 18 carati, che va dai 3,5 ai 4 millimetri. I gioiellieri consigliano di orientare la scelta verso questo tipo di anello, perché il materiale è più resistente, meno soggetto a reazioni allergiche e cambiamenti. Inoltre, inseguire le mode più originali può presto stancare,  e ci si può ritrovare  a non apprezzare più come una volta un oggetto così prezioso, dovendolo portare ogni giorno, senza contare che queste tendenze passano presto.

Altra fede molto richiesta è quella francesina, generalmente in oro giallo, ma disponibile anche in oro bianco e rosa, va dai 3 ai 5 grammi e può essere leggermente più costosa della fede classica. È preferita a quest’ultima da chi ricerca un anello più confortevole, per chi non è abituato a portarli.

Tipo molto conosciuto, la fede mantovana, più larga, spessa circa 6 millimetri, più pesante. Generalmente richiesta per ogni tipo è l’incisione interna, va dal nome degli sposi e data delle nozze alle frasi storiche della coppia, oggi facilmente realizzabili grazie al laser.

A queste si aggiunge poi la serie delle fedi particolari, di design, con/senza diamante, nei materiali più diversi. In questo caso, si rimanda al gusto e alle possibilità economiche degli sposi, o chi per loro.

Lascia un commento

*