Rete di scrittrici di tutta Europa: </br> EWWA, intervista a Laura Randazzo

Rete di scrittrici di tutta Europa:
EWWA, intervista a Laura Randazzo

La responsabile degli eventi in Sicilia spiega l’importanza di questo progetto internazionale.

Ancora una volta l’unione fa la forza e le donne in questo sono bravissime. EWWA (European Writing Women Association) è un’associazione di autrici e professioniste del mondo della comunicazione e dell’editoria, dalla stampa, alla grafica, all’audiovisivo. Creata il 23 settembre del 2013 da un gruppo di scrittrici italiane, l’associazione ha come obiettivo la solidarietà, sia professionale che creativa, tra donne che lavorano in questo settore in tutta Europa.

Laura Randazzo.

Laura Randazzo (Resp. eventi in Sicilia).

Rete di connessione di interessi ed esperienze tra le socie, luogo di scambio di efficaci strumenti operativi, EWWA mira a promuovere la scrittura femminile nelle sue diverse espressioni e la crescita professionale delle sue iscritte. Oggi abbiamo intervistato Laura Randazzo, architetto e scrittrice. “Faccio parte di EWWA da più di un anno – racconta – e mi occupo dell’organizzazione degli eventi qui in Sicilia.”

L’associazione è nata sulla scia del Women’s Fiction Festival che si tiene ogni anno a Matera, durante il quale esponenti del settore dell’editoria, provenienti da tutto il mondo, hanno al possibilità di confrontarsi tra loro. La scrittrice da anni partecipa al Women’s di Matera, che è diventata una comunità non esclusivamente femminile, in cui è bello ritrovarsi, ed è lì che è venuta a conoscenza di EWWA. “Ho cominciato a seguire gli eventi che, principalmente, erano organizzati a Roma – dice Laura Randazzo –, così, grazie a Gabriella Giacometti ed Elisabetta Flumeri, ho organizzato il primo evento in Sicilia, a Palermo: un corso di scrittura tenuto dalle suddette scrittrici e sceneggiatrici”.

Elisabetta Flumeri (Presidente) e Gabriella Giacometti  (Tesoriere).

Elisabetta Flumeri (Presidente) e Gabriella Giacometti (Tesoriere).

Da questo evento organizzato da Laura è nato il polo siciliano, ed è per questo che l’autrice lo ricorda con gioia. “L’esperienza è stata molto bella – commenta – e ha avvicinato le prime persone all’associazione, così abbiamo deciso di organizzare una serie di eventi a Palermo. Grazie al supporto datoci dalla dottoressa Pagano e il dottor Guttuso, che ci hanno messo a disposizione la biblioteca di Verde Terrasi, il consigliere comunale Luisa La Colla e i membri della Consulta delle Culture per le ex scuderie Palazzo Cefalà, abbiamo sviluppato un calendario da ottobre a marzo con eventi che hanno legato la scrittura e la narrazione ad altre arti e mestieri: la pittura, il gioco di ruolo, la psicoterapia e l’arte terapia, nonché le presentazioni dei libri delle socie”.

Il secondo evento di Laura Randazzo è stato la presentazione dell’ultimo racconto della saga ‘Stirpe delle Lowlands’ di cui è autrice. “Organizzato presso un negozio di giochi e fumetti – ricorda –  è stata un’emozione veder prendere vita i miei personaggi attraverso le persone che li giocavano”.

Alessandra Bazardi  (Vice Presidente).

Alessandra Bazardi (Vice Presidente).

Laura ha trovato in EWWA un valido sostegno per la sua attività di scrittrice e alle giovani colleghe che si avvicinano al mondo dei libri consiglia “di credere in quello che scrivono e non arrendersi. Quello dell’editoria non è un mondo semplice e chi sceglie questa strada non lo fa per denaro ma per passione, quindi l’importante è non perdere mai la voglia di raccontare”. Intanto aspettiamo la presentazione della nuova antologia di EWWA, ‘Italia: terra d’amori, arti e sapori’ che si svolgerà entro la fine del mese.

Lascia un commento

*