Più libri più liberi a Roma </br> L’edizione 2017 sbarca alla Nuvola

Più libri più liberi a Roma
L’edizione 2017 sbarca alla Nuvola

Dal 6 al 10 dicembre nella Capitale la fiera della piccola e media editoria.

Giunta alla sedicesima edizione, la fiera della piccola e media editoria per il 2017 inaugura una nuova sede, nel centro del quartiere Eur della capitale. Si tratta della Nuvola di Fuksas, il nuovo centro congressi realizzato dal noto architetto italiano che apre al pubblico per la prima volta per ospitare Più libri più liberi 2017. Su uno spazio espositivo di oltre cinquemila metri quadri, cinquecento cinquanta editori presentano dal 6 al 10 dicembre il loro lavoro ai visitatori.

 

 

Tema principale di questa edizione è la legalità e sono tantissimi gli ospiti che hanno già presentato o presenteranno nei prossimi giorni le loro opere. Presenti anche radio e televisioni come Rai cultura, repubblica tv, radio radicale, radio libri e la radio universitaria Roma Tre Radio. Una sezione della Fiera, come da tradizione, è quella dedicata ai ragazzi, realizzata in collaborazione con le Biblioteche di Roma, che quest’anno ha organizzato diversi incontri tra cui quello con Zerocalcare del 7 dicembre.

 

 

Al piano terra dell’edificio, nella zona espositiva, è possibile girare tra gli stand delle diverse case editrici e sfogliare i testi da loro proposti. Presenti tra le tante anche case editrici siciliane come Glifo edizioni, il Palindromo, Navarra editore, Mesogea e tante altre. Al secondo piano è possibile partecipare ai diversi incontri organizzati nelle sale. Tra gli ospiti Luis Sepulveda, Margo Jefferson, Paul Beatty, Michael Zadoorian, Valeria Luiselli, Marc Auge e Alan Pauls, Andrea Camilleri, Antonio Manzini Paolo Di Paolo, Fulvio Evras, Sandra Petrignani, Nadia Terranova, Teresa Ciabatti, Davide Orecchio, Giordano Meacci, Edoardo Albinati, Marco Lodoli, Roberto Saviano, Walter Siti e Luca Briasco.

 

 

 

Infine al terzo piano, raggiungibile tramite una scala mobile panoramica, sono presenti le diverse postazioni di radio e televisioni oltre che la zona dedicata alla Biblioteca di Roma. Alzando gli occhi è possibile osservare la famosa nuvola che sembra restare sospesa sulle vostre teste. Attraverso un’altra scala mobile è possibile, inoltre, visitare l’interno della struttura pensata da Fuksas come una grande sala congressi da cui si potrà osservare la struttura che sorregge la nuvola.

Lascia un commento

*