Oscar 2018, parte il conto alla rovescia
Ecco tutto quello che bisogna sapere

Domenica 4 marzo si terrà la cerimonia della consegna degli Oscar 2018. Ecco tutto ciò che c’è da sapere per arrivare preparati.

La tanto attesa notte delle stelle sta per arrivare. La sera del 4 marzo al Dolby Theatre di Los Angeles si terrà la novantesima edizione della cerimonia degli Oscar. In Italia sarà possibile seguire la cerimonia in diretta su canale 8 dove il critico cinematografico Gianni Canova e i giornalisti Francesco Castelnuovo e Denise Negri commenteranno i momenti salienti della cerimonia. Ospiti in studio anche Diletta Leotta, volto noto di Sky Sport, e l’attrice Sarah Felberbaum. Dopo il pre-show che inizierà alle 22:50 (ora italiana) con il red carpet, a partire dalle due di notte saranno annunciati i vincitori.

 

 

Al comando della cerimonia quest’anno nuovamente Jimmy Kimmel riconfermato nonostante il clamoroso errore dello scorso anno che lo vide nelle condizioni di dover togliere la statuetta dalle mani del cast di La La Land. Non è, però, l’unica particolarità di questi Oscar 2018 in quanto, come tutti ricorderanno, nei mesi scorsi è scoppiato il caso Weistein che ha investito tutta Hollywood. Sembra che questa situazione non passerà in cavalleria durante la cerimonia, ma nulla è stato rivelato. Quello che sembra essere certo è che l’Academy vuole condannare fortemente ogni caso di molestia all’interno del mondo del cinema e non solo.

 

Jimmy Kimmel

 

Tra i grandi nomi attesi sicuramente quelli dei nominati ai diversi premi come Timothée Chalamet, Daniel Day Lewis, Daniel Kaluuya, Gary Oldman, Denzel Washington, Sally Hawkins, Frances McDormand, Margot Robbie, Saoirse Ronan e Meryl Streep. Grande assenza, invece, per James Franco che sembra non essere stato invitato alla cerimonia per le accuse di cattiva condotta sessuale a suo carico nonostante il suo The Disaster Artist abbia trionfato ai Golden Globe.

 

 

I nove film candidati a vincere la tanto ambita statuetta d’oro sono Chiamami col tuo nome, Darkest HourDunkirk, Get Out, Lady Bird, Phantom Thread, The Post, The Shape of Water e Three Billboards Outside Eb bing, Missouri. Il film di Guadagnini approda a Los Angeles con ben tre candidature: quella per miglior film, quella di Timothée Chalamet come miglior attore protagonista e quella di miglior sceneggiatura non originale. Sarà la volta buona per l’Italia? Lo potrete scoprire domenica 4 marzo.

Lascia un commento

*