Moda Uomo AW 17-18: </br> Pitti Immagine veste di ‘Dance’

Moda Uomo AW 17-18:
Pitti Immagine veste di ‘Dance’

Dal 10 al 13 gennaio le passerelle invernali di Pitti Uomo 91 a Firenze.

È stata la danza il tema portante dei saloni invernali di Pitti Immagine Uomo nella sua 91esima edizione, che ha calcato le passerelle di Fortezza da Basso a Firenze dal 10 al 13 Gennaio 2017. Il noto brand Pitti Immagine ha deciso di puntare sul movimento, eleganza e comfort hanno guidato le linee presentate al grido di “Dance Off”.pitti-dance-off-

“Dimmi come balli e ti dirò come ti vesti”. Con questo slogan Pitti immagine invita ad esprimere se stessi, a mostrarsi senza maschere ed esternare la propria personalità a ritmo di musica. Sono tanti i generi musicali moderni e allo stesso modo si diversificano gli stili nell’abbigliamento.

Non solo moda. Eventi, concerti, balli e cultura sulle passerelle di Pitti Immagine. La moda e la danza hanno avuto sempre un forte legame e il noto brand lo vuole mostrare facendo ballare chi sfila in passerella su uno sfondo scenografico mozzafiato, curato dall’architetto e designer Oliviero Baldini a ritmo di street dance.

Un abbigliamento adatto ad ogni tipo di danza. Un modo in più per dimostrare che la musica e la moda sono sempre state molto vicine. L’eleganza non si chiude in abiti rigidi che non lasciano spazio al movimento ma si lega al comfort, per permettere di muoversi liberamente pur mantenendo uno stile cool.

Per l’inverno 2017 Pitti Uomo si rivolge ad un uomo moderno, versatile, che non vuole rinunciare allo stile. Prevalgono gli sportswear ma riadattati dall’alta sartorialità. Volumi ampi nei cappotti, anche se doppiopetto, giacche destruturalizzate, pantaloni stretch con elastico in vita. Tutto concorre a fornire una maggiore libertà di movimento.

Natura, forze primordiali, cachemire e l’intramontabile denim rendono l’uomo di oggi spontaneo, elegante, comodo, lo pittisignportano fuori da ogni schema precostituito perché libero di esprimere la propria personalità attraverso uno stile adatto alle proprie esigenze.

Grande attenzione anche per il mondo del digitale. La viralità dell’evento è legata anche al nuovo digital art project Pitti Uomo 91 che interpreta il tema della danza collaborando con video maker di talento per arricchire la campagna pubblicitaria.

Nel video di quest’anno, giovani ragazzi danzano sulla coreografia di Nicolò Besozzi, dietro la regia e fotografia di Dennison Bertram. Per l’occasione il brand lancia #PittiSign, un gesto che riproduce con le mani le iniziali di Pitti Immagine riprendendo la tradizione delle sfide di danza tipiche della street dance.

Lascia un commento

*