Moda plus size, Gwyneth Paltrow </br> dice sì alle taglie forti

Moda plus size, Gwyneth Paltrow
dice sì alle taglie forti

L’attrice ha investito sul brand United standard per dichiararsi a favore delle taglie abbondanti.

La famosa star Gwyneth Paltrow ha deciso di investire in una nuova linea di moda plus size. Da tempo ormai la moda ha cominciato ad investire sempre di più sui marchi che strizzano l’occhio a tutte le donne che hanno un corpo normale. Il brand che ha attirato le attenzioni della Paltrow e di molte altre star hollywoodiane è Universal Standard, fondato a New York nel 2015 da Alex Waldman e Polina Veksler, imprenditrici che puntano ora ad ampliare ulteriormente il range di taglie americane disponibili dalla 6 alla 32.

Il marchio americano ha pensato di realizzare un progetto che potrà rivoluzionare il mondo delle taglie plus size. Si chiama Universal Fit ed è basato sulle necessità dei consumatori. Se il cliente dovesse cambiare taglia nell’arco di un anno dal momento dell’acquisto di un capo, avrà la possibilità di cambiarlo gratuitamente. Il cliente potrà richiedere lo stesso modello ma della sua nuova misura, donando il precedente in beneficienza.

Gwyneth Paltrow è stata protagonista, nelle ultime settimane, di un’altra vicenda che l’ha posta di fronte a forti critiche per cui ha deciso di fare questo investimento. Sulla pagina web del suo brand “Goop” è stato, infatti, pubblicato un articolo su diete e alimentazione che è stato fortemente criticato per aver introdotto il concetto di «peso minimo di sopravvivenza». Si tratta di una soglia minima che sembra bisogna mantenere per evitare rischi nocivi per la salute. Nonostante nell’articolo si dichiari che non esista un metodo scientifico per calcolarlo, vengono forniti consigli alimentari per raggiungerlo. L’attrice ha voluto, quindi, dichiararsi a favore delle taglie forti.

Lascia un commento

*