LeiSìRead sotto l’ombrellone </br> Viaggi interiori e nel mondo

LeiSìRead sotto l’ombrellone
Viaggi interiori e nel mondo

Il paesaggio, come luogo reale o di formazione, cambia se guardato con gli occhi dell’amore.

PALERMO – Portare con sé un buon libro, permette di viaggiare rimanendo comodi su una poltrona, se siamo in tempo di vacanza, allora il viaggio è assicurato e non solo con la mente. Oggi voglio parlarvi di due libri che raccontano di luoghi: il Giappone di La Pina e l’America di Oaets.I love tokyo

“I love Tokyo: viaggio nella capitale del Sol Levante” scritto da La Pina (Vallardi, 240 pagine, € 15,90, Aprile 2017) non è un semplice libro da leggere ma, come lei stessa lo definisce, “una canzone d’amore”. Spinta dal suo amore per il Giappone, l’autrice ha deciso di smettere di consigliare amici sui posti migliori da vedere, in cui mangiare o dormire a Tokyo disegnando mappe su tovaglioli di carta e di raccontare una volta per tutte la sua Tokyo, cercando di mettere ordine nella sua mente.

La Pina.

La Pina.

L’amore per il Giappone è superato soltanto da quello per il marito Emiliano Pepe, un musicista al quale l’autrice ha chiesto di comporre una musica per ogni capitolo. Per ascoltarla basta scaricare un QR code reader e passarlo sul codice. Se questo non bastasse, con lo stesso meccanismo potrete vedere video e le tante foto scattate da La Pina stessa. Cosa aspettate a mettervi in viaggio?i paesaggi perduti

“I paesaggi perduti” di Joyce Carol Oates (Mondadori, 313 pagine, € 22,00, Maggio 2017) è il romanzo di formazione di una delle scrittrici più amate del nostro tempo. Non è una semplice autobiografia ma un vero e proprio viaggio. L’autrice inserisce all’interno del libro tantissime foto tratte dall’album di famiglia, che raccontano i fatti salienti della sua vita, come una didascalia un po’ più dettagliata.

Joyce Carol Oates_by Marion Ettlinger Hires.

Joyce Carol Oates_by Marion Ettlinger Hires.

Un viaggio attraverso l’America che indaga l’amore, il rapporto della Oates con la sua famiglia e con i suoi genitori. Una raccolta di memorie che spiegano l’origine della passione per la scrittura, di tutto ciò che ha reso l’autrice ciò che è diventata nel tempo, con un paesaggio che non fa da semplice sfondo ma diventa protagonista del romanzo.

Lascia un commento

*