Lavoro da casa: come attrezzare </br> un perfetto ufficio domestico

Lavoro da casa: come attrezzare
un perfetto ufficio domestico

Ecco qualche consiglio per organizzare uno spazio da lavoro pratico e funzionale.

PALERMO – É sempre più diffusa la pratica di lavorare da casa, così diventa necessario arredare ad hoc uno spazio da adibire ad ufficio. Le nuove tendenze inoltre portano ad ambienti sempre più aperti, in cui è necessario amalgamare esigenze funzionali e design. Scopriamo insieme qualche consiglio per realizzare in casa lo studio ideale.

Gli elementi imprescindibili se si lavora da casa – oggi perlopiù tramite computer –  sono: una scrivania e una sedia, una fonte di luce e contenitori o librerie per avere a portata di mano tutto ciò che occorre. Scegliamo con gusto ma non dimentichiamo di considerare gli aspetti pratici.

Per la scrivania dell’ufficio domestico

La scrivania è l’elemento principale quando si vuole realizzare uno studio in casa. Le moderne tecnologie consentono di avere computer molto compatti, quindi non sarà necessario occupare grandi spazi. Considerate, però, che la profondità minima consigliata è di 60 cm, la larghezza deve proporzionalmente essere di circa 120 cm, mentre l’altezza di 70-75 cm. Non dimenticate che per il computer o per la lampada saranno necessarie delle prese di  corrente vicine. Una cassettiera o un’alzatina inoltre consentiranno di sfruttare una quantità maggiore di spazio.

Leggi anche Casa: tante idee per arredare lo spazio sotto alle scale

La sedia dell’ufficio domestico

La scelta della sedia da utilizzare nel vostro studio domestico deve tenere conto di alcune necessità legate alla postura. La sedia, infatti, deve avere un’altezza tale da consentire di tenere la schiena dritta, avere le cosce parallele al pavimento sul quale devono poggiare i piedi, mentre i gomiti ripiegati devono formare un angolo retto. Le moderne sedie con ruote, seduta girevole e regolabile in altezza vi permetteranno di assumere la postura più corretta, tra i modelli da ufficio ci sono sedie dal design perfettamente adattabile ad un’abitazione. Ricordate, infine, di inclinare lo schienale verso il basso per non far irrigidire i muscoli del collo.

La luce giusta per l’ufficio domestico

La lampada che userete per il vostro studio in casa ha un’importanza fondamentale. Che sia da tavolo, una piantana o di quelle con morsetti da fissare alla parete o alle mensole, la cosa fondamentale è che il fascio di luce illumini in maniera corretta il vostro spazio di lavoro per non affaticare la vista. Optate per una luce bianca, brillante ma non accecante, orientate il cono luminoso alle spalle dello schermo del vostro computer per non creare riflessi e dal lato opposto a quello della mano con cui lavorate per non creare zone d’ombra. Se volete risparmiare sui consumi, inoltre, potrete considerare l’acquisto di lampade eco alogene o a spegnimento automatico dopo un certo numero di ore.

I contenitori dell’ufficio domestico

Quando si lavora da casa è indispensabile avere degli spazi che consentano di riporre o avere a portata di mano tutto ciò che ci occorre. Se avete spazio a terra, potete optare per delle cassettiere mobili, sono pratiche, leggere e funzionali, inoltre potrete scegliere i colori e le forme che si abbinano meglio al resto del vostro arredamento e spostarle in un altro ambiente della casa quando non vi servono più. Oppure potrete scegliere le classiche librerie a parete e ripiani.

Lascia un commento

*