Jingle Books edizione 2017 </br> Weekend fra cultura e bellezza

Jingle Books edizione 2017
Weekend fra cultura e bellezza

Il pubblico palermitano dimostra di apprezzare la festa del libro e delle arti.

PALERMO – Si è aperta venerdì 15 dicembre, a Palermo, la terza edizione di Jingle Books, ormai diventato un appuntamento fisso a Palazzo Asmundo (via Pietro Novelli, 3) per gli amanti dei libri. Fino a domenica 17, tre giorni di presentazioni, incontri, musica, spettacoli, laboratori e degustazioni che i palermitani non si perdono.

Un intero weekend dedicato alla cultura e alla bellezza. Il fine settimana che precede il Natale si arricchisce di fascino tra presentazioni di libri, reading e laboratori per bambini. La giornata inaugurale ha visto protagonisti Salvo Pipato con lo spettacolo “La Piperonata”, un artista che riesce ad ammaliare con i cuoi cunti tra tradizione e modernità, e Dacia Maraini, ospite tanto attesa e carismatica che ha curato un approfondimento sulla Sicilia “perduta”.

La micro-editoria palermitana fa rete ancora una volta. Editori allo scoperto e Terradamare Cooperativa turistica collaborano quest’anno con l’Associazione Cassaro Alto per portare la cultura anche per strada. Il tratto di via Vittorio Emanuele che va dalla Cattedrale ai Quattro Canti si anima con “Natale al Cassaro”, un insieme di promozioni natalizie, concerti ed esposizioni.

Un’atmosfera fuori dal tempo. Basta alzare lo sguardo verso il balcone per rendersene conto, lo striscione di Jingle Books rende la finestra quasi un portale verso un mondo diverso. Le splendide sale di Palazzo Asmundo sono lo sfondo perfetto per lo spettacolo che ogni singolo libro mette in scena. Passeggiare tra dipinti, ceramiche e accattivanti copertine di libri regala ogni anno nuove emozioni. Dopo le numerose presenze della serata inaugurale, la mattinata del 16 dicembre è trascorsa in maniera tranquilla, con qualche curioso e fedeli fruitori della fiera. Una calma apparente in attesa delle iniziative del pomeriggio e dell’intera giornata di domenica.

Circa diciotto gli espositori presenti quest’anno, tutti palermitani. Insieme agli editori anche Salvare Palermo, fondazione Fondazione onlus che la tutela e valorizza il patrimonio ambientale, storico ed artistico di Palermo, e Idee Storte Paper, un collettivo di scrittori. Per l’occasione una sala in più disponibile per le presentazioni di libri. Oltre all’incantevole Sala Cattedrale, con la vista mozzafiato sulla Cattedrale di Palermo, anche la Sala Stucchi. La fiera Jingle Books vi aspetta con tantissime attività fino a domenica 17 dicembre e si concluderà con una festa alle ore 21:30.

Lascia un commento

*