In cucina con lo chef… Ignazio Interrante </br> “Attesa di verdure con cubi di fritti su caviale di passuluna”

In cucina con lo chef… Ignazio Interrante
“Attesa di verdure con cubi di fritti su caviale di passuluna”

Scoprite la ricetta dello chef dell’Associazione provinciale Cuochi e Pasticceri di Palermo.

PALERMO – Se siete stanchi della solita minestra, presentatela in bicchiere. La ricetta di Ignazio Interrante, chef dell’Associazione provinciale Cuochi e Pasticceri di Palermo alterna consistenze e sapori in un’ “Attesa di verdure con cubi di panelle e melenzane fritte su caviale di passuluna”.

Chef Ignazio Interrante.

Ignazio Interrante, classe 1976, è originario di Sciacca. Già durante la frequenza dell’Ipssar Molinari, inizia la sua esperienza lavorativa in giro per la Sicilia e per l’Italia, formandosi in prestigiosi hotel e sotto la guida di maestri del calibro dello chef Giovanni Giarratano. Inizia poi la carriera scolastica come docente di Enogastronomia all’IIS Antonello da Messina e si sposta poi al Danilo Dolci.

Oggi consulente per banchettistica in diverse strutture, chef Interrante ha rappresentato la Sicilia all’estero capitanando una squadra che, nel 2013, ha preparato una cena di Gala presso l’ambasciata italiana a Buenos Aires. Meticoloso e creativo, mette a disposizione dei propri allievi la sua esperienza, ponendo sempre l’organizzazione e la professionalità in prima linea.

IL GIOCO DELLE CONSISTENZE E DEI SAPORI. ATTESA DI VERDURE CON CUBI DI PANELLE E MELENZANE FRITTE SU CAVIALE DI PASSULUNA dello chef Ignazio Interrante.

Il gioco delle consistenze e dei sapori dello chef Ignazio Interrante.

Ingredienti per 4 pax: 240 gr cavolfiore bianco; 240 gr spinaci foglia; 240 gr carota; 240 gr piselli teneri; 240 gr pomodorini datterini; 30 gr cipolla bianca; 250 gr farina di ceci; n1 rametto di timo; 3 dl olio evo; 70 gr sale fino iodato; 5 gr pepe bianco in polvere; 100 gr olive nere cultivar locale “passuluna”; n 1 melenzana nera; 10 dl brodo vegetale filtrato.

Procedimento: lavare e pulire bene gli ortaggi, tagliarli grossolanamente ed effettuare una precottura al vapore. Preparare un fondo di cipolla frullata in olio extravergine di oliva, distribuire in cinque pentolini e fare rosolare dolcemente separatamente con un ciuffetto di timo. Portare gli ortaggi a cottura separatamente (cavolfiore, spinaci, carote, piselli, pomodori) con poco brodo vegetale ed aggiustare di sale. Regolare la consistenza. Frullare con l’ausilio di un mixer ad immersione e fare intiepidire. Dressare le coppe alternando i colori secondo un ordine logico, dal più pesante al più leggero. Disporre sopra una dadolata di panelle e melenzane fritte. Aggiungere un cucchiaino di paté di olive nere (passuluna). Decorare con un nido di melenzane fritte e una cialda di pane.

Lascia un commento

*