I must della primavera-estate </br> I consigli di Miky Cairone

I must della primavera-estate
I consigli di Miky Cairone

Salopette, effetto pijamas e qualche capo della scorsa stagione: le dritte del nostro esperto di moda.

Dopo un inverno per niente rigido nelle vetrine, che ancora mostrano i capi in saldo, iniziano ad affacciarsi le nuove collezioni. E come ogni cambio stagione siamo pronte ad accaparrarci i must di tendenza. Questo mese abbiamo dedicato a questo la rubrica Fashion. Miky Cairone, il nostro esperto di moda, ci guida tra i capi trendy da acquistare ad ogni costo.

denim-skirt-heels-4“Partiamo dalla salopette. Sulle passerelle le abbiamo viste sia con gonna che con pantalone, non soltanto in jeans ma anche nei materiali più svariati – ha spiegato – questo capo è sconsigliato a chi ha un seno troppo generoso perché la pettorina davanti e le bretelle potrebbero non rendere giustizia al vostro décolleté. È sicuramente un capo informale che potete abbinare a vostro gusto con t-shirt basic bianche o piccoli top colorati. Esatto l’abbinamento della salopette in denim con la canotta a costine tipicamente maschile”.

Dalla salopette al pizzo, assolutamente di moda da un paio d’anni a questa parte.

“Per le più romantiche non può mancare qualcosa in pizzo sangallo. Troviamo abiti a tubino, forme scivolate con cinturini in vita, abitini con corpini aderenti e con gonna ampia, arricciata o flair – ha continuato Cairone – le meno romantiche possono optare per capi con alcuni particolari in pizzo sangallo. Abbiamo visto anche piccole giacche modello chanel”.

11953084_1176619465687970_4119952754220866294_nLa scorsa stagione abbiamo visto come utilizzare i capi presi in prestito dall’armadio del nostro lui e anche quest’anno questa tendenza non accenna ad arrestarsi.

“Non può mancare l’effetto ‘pajamas’. Già nella scorsa stagione abbiamo trovato lo stile mannish, cioè i capi rubati dal guardaroba maschile e quest’anno lo ritroviamo supportato però da tessuti fluidi e morbidi. Nelle nuove collezioni troviamo giacche destrutturate e morbidi pantaloni con stampe. Attenzione però a non ricreare l’effetto pigiama, giocate con accessori che sdrammatizzano il tutto”.

Ovviamente non può mancare il jeans in tutte le sue forme.

“Denin mon amour: non solo jeans ma abiti aderenti effetto chemisier, abiti dalla vestibilità morbida in denim leggero, pantaloni skinny e pants dalla linea fluida. E ancora pantaloni coulotte fino a giubbottini intarsiati di tessuto. Insomma il denim è a 360 gradi da mixare con stampe floreali e righe”.

download (10)

 

E per concludere qualche capo della scorsa stagione.

“Infine non dovete farvi scappare un paio di shorts a vita alta, una gonna a tubo e un minidress anni 60. Il must sono le spalle scoperte, che sia un vestito o un top con scollo all’americana la moda impone che siano in bella vista. Resiste qualche pezzo anni 70 in camoscio e per concludere il pantalone a tubo dal ginocchio in giù. Osatelo in tessuti stretch in microfantasie geometriche, piccoli pied de poule o micro pois”.

Lascia un commento

*