Guerlain trasforma il suo rossetto </br> Ecco come nasce il My Rouge G

Guerlain trasforma il suo rossetto
Ecco come nasce il My Rouge G

Guerlain rinnova il suo Rouge G con ben quindici nuovissime cover.

La maison francese fa sognare le donne dal lontano 1870 quando ha messo in commercio il suo primo rossetto in stick. Qualche anno fa, Guerlain ha lanciato il Rouge G, nato dalla collaborazione di Olivier Echaudemaison e del gioielliere Lorenz Bäumer, che riuniva in un unico prodotto il rossetto e il bijoux per accontentare le donne più esigenti. La maison ha deciso però di innovare ancora questo prodotto già unico nel suo genere rendendolo personalizzabile. Rouge G viene totalmente reinventato in una collezione esclusiva che impreziosisce il lipstick e lo trasforma in un vero gioiello del make up.

 

 

Altamente pigmentato, incredibilmente luminoso e dalla formula cremosa, nutre, leviga e rimpolpa le labbra grazie a sfere di acido ialuronico, burro di mango e olio di jojoba. Sono queste le caratteristiche del rossetto Rouge G. Ad arricchire questa gran quantità di qualità, Guerlain ha deciso di innovare il suo rossetto realizzando quindici cover intercambiabili. In questo modo ogni donna potrà personalizzare il suo Rouge G a seconda dei propri gusti e delle occasioni. Da Rouge G nasce My Rouge G, il nuovo rossetto che sta attento alla personalità di ogni donna.

 

 

Potrete scegliere il vostro My Rouge G su una gamma di ben trenta tonalità differenti. Dalle tre tinte intramontabili ad altre otto tinte particolari fino alle diciassette nuance che spaziano dai rossi agli arancio, dalla più naturale alla più intensa. Ogni cover è dotata di doppio specchio e chiusura ermetica ed è possibile cambiarla ogni volta che si desidera. Se siete appassionate dell’oro, potrete scegliere tra quella color oro bianco, il guscio bohemienne in oro rosa oppure  quello abbagliante in oro giallo. Se, invece, siete delle donne con gusti più eccentrici, potrete optare per delle cover a fantasia come quella a pois, batik, gypsy e con la stampa animalier. Infine, se proprio non riuscite a non farvi notare, dovrete puntare sulla cover rosa laccata o quella con effetto marmo in bianco o in nero.

Lascia un commento

*