Grande, bella e superaccessoriata </br> La doccia, alternativa alla vasca da bagno

Grande, bella e superaccessoriata
La doccia, alternativa alla vasca da bagno

Idromassaggio e aromaterapia, sono solo alcune delle funzioni di cui possono essere corredate le moderne docce.

L’invenzione della doccia non è poi così antica, dobbiamo tutto al dottor Merry Delabost che nel 1872 nella prigione di Rouen, fece realizzare il primo prototipo, lo scopo era quello di garantire una migliore pulizia all’interno delle carceri, dove le condizioni di vita dei galeotti dovevano essere davvero pessime. Pochi anni dopo, l’esercito prussiano adottò la doccia come pratica obbligatoria per i propri soldati e da allora, passando per prigioni e caserme e giunta fino alle nostre case.

cache_2426544937Soluzione ideale per chi ha a disposizione pochi metri quadrati entro i quali realizzare il vano toilette, il primo passo da affrontare è la scelta del piatto doccia: a base rettangolare, quadrata o a spicchio, si adatta a tutte le zone dell’ambiente, il più delle volte ,però, la si preferisce in una posizione angolare, in modo da lasciare più spazio agli altri servizi; La cabina, poi, deve essere compatibile alle dimensioni del piatto, l’apertura degli sportelli può essere a scorrimento, a battente verso l’interno o esterno o semplicemente a soffietto.

 

 

 

 

 

108508672242117628_rNoJgSFf_f-397x560

 

 

 

Alternativa alle prefabbricate cabine in plastica, può essere la doccia in muratura: in questo caso, viene sfruttata la parete del bagno come superficie di fondo della cabina, preventivamente impermeabilizzata tramite la posa di una apposita malta cementizia o di una guaina isolante che, rifinita con uno strato superficiale in pietra viva, darà un tocco “nature” all’ambiente, risparmiando inoltre dello spazio e traendo vantaggi al temibile momento della pulitura che risulterà più facile e veloce.

 

 

0647f01998ce670419f993de743d7227

 

Se un tempo la doccia era l’alternativa triste alla rilassante vasca da bagno, oggi il progresso tecnico-scientifico ha trasformato questo piccolo ambiente in una vera e propria cabina del relax. Le docce multifunzione sono corredate da una vasta gamma di optional: i getti massaggianti, che dirigono verso le parti del corpo desiderate come la zona plantare, dorsale o cervicale, getti di acqua ad una certa pressione che danno un sollievo pari a quello di un massaggio eseguito da un professionista; l’aromaterapia, realizzata grazie ad una presa elettrica supplementare inserita nel “pannello dei comandi”, in cui agisce un diffusore che aromatizza il vapore emanato dall’acqua calda, profumando l’ambiente della fragranza a voi più gradita; la Cromoterapia con l’inserimento di luci led; il bagno turco, fino ad arrivare a modelli con doppia cabina, di cui la seconda assolve alla funzione di sauna.

Tornando stanchi la sera a casa, magari dopo una lunga e intensa giornata di lavoro, sia che ci si voglia rilassare massaggiati da direzionati getti d’acqua o semplicemente lavarsi velocemente, la nostra doccia potrà soddisfare quale che sia il nostro desiderio.

 

 

Lascia un commento

*