Gli esercizi per gambe toniche? </br> Li consiglia Marzia Filippazzo

Gli esercizi per gambe toniche?
Li consiglia Marzia Filippazzo

Il sogno di tutte noi non è poi così irrealizzabile pur cominciando pochi mesi prima dell’estate.

Oggi parliamo di un argomento caro a tutte le donne: gli allenamenti per le gambe! L’estate si avvicina e tutte vorremmo essere perfette ma, anche se in poco tempo non si possono fare miracoli, ci sono degli esercizi mirati che ci aiuteranno a ritrovare la forma perfetta. Noi di LeiSì ne abbiamo parlato con la personal trainer Marzia Filippazzo.

18788859_10211951656659947_1676450223_n
“L’ allenamento della parte inferiore del corpo, tanto caro alle lettrici, è uno degli argomenti più trattati all’ interno delle palestre – ha spiegato la Filippazzo – troppo spesso si vedono ragazze che si massacrano di squat e affondi perché magari l’ hanno visto fare alla fitness model di turno su Instagram. In realtà per ottenere risultati apprezzabili sul lato b non è necessario esagerare con troppi allenamenti sulle gambe, ma basta alternare in maniera equilibrata anche esercizi per la parte alta del corpo. È stato infatti dimostrato come allenare solo ed esageratamente gli arti inferiori addirittura favorisca la ritenzione idrica e il ristagnamento dei liquidi. Per questo allenamenti che alternino la parte superiore a quella inferiore possono essere il più delle volte la strategia vincente”.

Per prima cosa scordatevi dunque di allenare il vostro corpo soltanto dalla vita in giù: questo potrebbe essere controproducente.

18763164_10211951655699923_2065254434_n

“Gli esercizi che hanno sicuramente un forte impatto sul nostro fisico non sono poi tanti, ma richiedono comunque un po’ di pratica per farli in modo corretto. Lo squat e le sue varianti come lo squat sumo è senz’altro il re per i glutei e i nostri quadricipiti, seguono gli affondi e gli stacchi da terra, tutti esercizi che possono essere compiuti con bilancieri, manubri o kettlebell. Anche le macchine ci aiutano a migliorare la nostra forma, vengono quindi in aiuto leg press, leg extension e leg curling che nella giusta misura contribuiscono a completare il lavoro. Il numero di ripetizioni da effettuare dipende dagli obbiettivi da raggiungere, quindi se abbiamo le gambe molto esili dobbiamo costruire la forza quindi il mio consiglio sarà ripetere l’esercizio per cinque volte. Se invece dobbiamo solo rassodare dobbiamo mantenerci variare da cinque o al massimo dodici ripetizioni con carico medio pesante ed abbinare movimenti dinamici ad esempio pliometrici o isometrici. Se infine il nostro obiettivo è perdere il grasso nelle gambe bisogna aumentare le ripetizioni diminuire la pause e mantenere con un carico medio/leggero Ma nulla funziona se non si abbina un’ alimentazione adeguata”.

Ma non dimentichiamoci dell’incubo di tutte le donne: interno ed esterno coscia.

18763182_10211951656179935_310912733_n
“Lì bisogna lavorare molto – ha concluso – perchè vanno stimolati in tanti modi. Alcuni di questi sono gli affondi laterali o frontali, un grande aiuto consiste  nell’eseguire gli esercizi di maggiore importanza con l’uso delle bande elastiche. Non c’è un tempo prestabilito, i risultati arrivano con molta costanza e determinazione. Bisogna prima partire per poi arrivare all’obiettivo. Per esperienza vi dico anche che appena si inizia ad allenarsi scatta un meccanismo di autostima e benessere interiore che  porta sempre a farlo con molta più frequenza e grinta! Quindi ragazze cosa aspettate? Non è mai tardi per iniziare”.

Lascia un commento

*