Foro Italico Sound Festival </br> Successo per la prima serata

Foro Italico Sound Festival
Successo per la prima serata

Sul palco artisti del panorama siciliano e non. Tanti gli eventi anche per i prossimi giorni.

Grande successo per la prima serata del Foro Italico Sound Festival. Giovani, adulti e bambini hanno riempito il prato del Castello a mare. Quattro le realtà musicali che si sono alternate sul palco per aprire la kermesse.

“L’idea nasce dalla voglia di crescere e di fare qualcosa di grande. Il progetto è iniziato tre o quattro anni fa e negli anni è cresciuto. Quest’anno ho pensato di farlo diventare qualcosa di più”. Queste le dichiarazioni di Alessandro Di Dio, organizzatore dell’evento e proprietario delle omonime Officine, uno dei locali più frequentati della movida palermitana.

“Il Foro Italico Sound Festival è forse la migliore occasione per regalare alla città quattro giorni di puro svago – ha commentato il direttore artistico Fabio Lannino -. Questa manifestazione vuole dare spazio a chi ha composto musica propria, e ha investito nei propri dischi, per poterli presentare al pubblico all’interno di una struttura che ha ospitato e ospiterà nomi di prim’ordine”.

Intorno alle sette del pomeriggio i cancelli del Castello a Mare si sono aperti e già dopo un’ora il prato ha cominciato ad essere letteralmente invaso dalla folla di spettatori.

Lo show ha avuto inizio intorno alle nove e mezza con l’esibizione di Francesca Romana Fabris, una cantante romana che per diversi anni ha vissuto a Londra dove ha ampliato il suo repertorio proponendo uno stile misto tra bossa, swing e folk. La cantante ha portato sul palco alcuni brani del suo ultimo disco “So Close to You” tra cui “Fly Again”, il cui video è stato girato da poco proprio a Palermo.

A seguire Le Papole, arrivati sul palco con la loro rinomata simpatia che ha trascinato il pubblico in momenti di puro divertimento.

Il terzo gruppo ad esibirsi è stato quello dei Jack & The Starlighters, una band nata nel 2002 e attualmente molto nota nel panorama siciliano per i loro spettacoli revival di tutta la più bella musica degli anni ’50 ’60 e ’70. Jack, il cantante, con grande sicurezza, ha padroneggiato il palco regalando al pubblico la possibilità di cantare alcune parti di brani famosi.

La serata si è conclusa con l’esibizione dei Tre Terzi, band che ha da poco esordito con il primo album di cui ha dato un piccolo assaggio.

Il festival prosegue venerdì 19 giugno con Unlocked Technology che porterà sul palco musica techno e house, sabato 20 giugno con ThePopshock che regalerà un mix capace di unire musica live e party grazie ad un unico denominatore, il pop.  La giornata conclusiva, domenica 21 giugno, inizierà alle 11 di mattina con diversi laboratori musicali e di danza e si concluderà la sera con Ricky Portera e il suo spettacolo “aSquarciagola”.

Lascia un commento

*