Festa del cinema di Roma 2017 </br> Vittoria per Borg McEnroe

Festa del cinema di Roma 2017
Vittoria per Borg McEnroe

Il film sulla storia rivalità fra i due tennisti vince alla rassegna cinematografica della Capitale.

Il 5 novembre si è conclusa la dodicesima edizione della Festa del cinema di Roma. Come preannunciato sono stati tantissimi i film in gara, ma il pubblico ha scelto Borg McEnroe di Janus Metz Pedersen come miglior film della rassegna. La pellicola racconta lo storico match tenuto a Wimbledon nel 1980 tra i due campioni dell’epoca: Björn Borg e John McEnroe. Un grande colpo di scena la vittoria del film di Pedersen considerato che i favoriti erano I, Tonya e Detroit, ma il pubblico è, ormai, sovrano e si è espresso anche per quest’anno.

 

 

Il film di Pedersen non soltanto porta sul grande schermo uno dei match più seguito del mondo del tennis, ma ha anche mostrato quanto questo sport fosse importante in quegli anni. I due protagonisti non erano solamente due campioni, ma delle “rock star” amate dal pubblico. Inoltre questa partita non vedeva soltanto lo scontro di due grandi giocatori di tennis, ma due mentalità, due caratteri  e due continenti: da una parte l’europeismo di Borg e dall’altro la spregiudicatezza americana di McEnroe. Dal 9 novembre uscirà in tutte le sale italiane e si sottoporrà al giudizio del grande pubblico.

 

Una scena di “The Best of All Worlds”

 

La Festa del cinema si è conclusa con due giornate molto dense. Il 4 novembre sono stati assegnati i premi di Alice nella città, sezione parallela e autonoma dedicata alle giovani generazioni. Un giuria di venti giovanissimi provenienti da tutta Italia ha decretato miglior film della selezione Young Adult The Best of All Worlds dell’austriaco Adrian Goiginger. Il Premio Camera D’oro Alice/Taodue dedicato alle opere prime o seconde è stato invece assegnato a Blue My Mind di Lisa Bruhlmann. Una decisione, questa, presa dalla giuria formata da Trudie Styler, Camilla Nesbitt, Barbora Bobuľová, Andrea Delogu, Marco Danieli, Zoe Cassavetes e Nicola Guaglianone.

 

 

Tra i red carpet e le proiezioni più attese degli ultimi due giorni quella del film di Paolo Genovese The Place con Valerio Mastandrea, Vittoria Puccini, Rocco Papaleo, Marco Giallini, Vinicio Marchioni e tanti altri. Sul red carpet anche Orlando Bloom per la felicità delle tantissime fans. L’attore americano è sbarcato a Roma per presentare il nuovo film di cui è protagonista, Romans. Il regista di Twin Peaks, David Lynch, è stato il protagonista assoluto del gran finale, con l’incontro ravvicinato col pubblico, una mostra allo Spazio Fondaco e un gala dinner all’Accademia di Francia. Lynch ha anche ricevuto il premio alla carriera durante la  masterclass tenutasi il 4 novembre.

Lascia un commento

*