Elena Savò e la collezione “Curvy” </br> Tessuti tecnici e colori a contrasto

Elena Savò e la collezione “Curvy”
Tessuti tecnici e colori a contrasto

365

La stilista ha presentato una collezione adatta a qualsiasi taglia.

Noi donne ci guardiamo allo specchio e siamo capaci di trovare anche difetti inesistenti mai contente del nostro corpo. La stilista Elena Savò con la sua ultima collezione intitolata Curvy ha proprio pensato di regalare la possibilità a tutte le donne di vedersi bene in un abito ritagliato sulle proprie forme.

Collage - Elena - Savò - violet
“La mia ultima collezione – dice infatti Elena – vuole creare
l’illusione che il corpo della donna che lo indossa sia più magro e più in forma perché con la mia esperienza chiunque, indossando un abito, cerca di sentirsi a proprio agio ”. Durante la sua ultima sfilata alla scorsa Milano Fashion Week ha scelto, infatti, modelle dalle forme più generose per dimostrare che con qualsiasi taglia si può essere belle e sensuali.

Proprio per questo motivo i suoi abiti presentano molti tagli
e impunture posizionati su punti strategici che minimizzano difetti e rotondità e: “anche gli abiti che possono sembrare a tinta unita – spiega Elena – presentano tagli e colori sfaccettati”. Queste cuciture, ispirate al tessuto denim che sagoma e sottolinea la figura, possono essere modificate e personalizzate su chi le indossa, al fine di creare un modello unico.

Collage - Elena - Savò - pelliccia - denim

Elena cerca sempre di stare al passo con i tempi e con i gusti delle proprie clienti ma cerca anche di rispettare il proprio mood e la propria linea creativa. Fotografando la natura notturna ha scelto: “colori a contrasto che uniscono il nero di base, molto usato nella mia collezione, a colori intensi come il bordeaux, il giallo fluo, l’arancione, il blu navy e il rosso acceso che emergono dall’oscurità”.

Collage - Elena - Savò - giallo - nero

La nuova collezione, composta da maxi gonne, maxi maglie e body dalle accentuate trasparenze, mini e long dress, è più rock, strong e sexy della precedente che abbiamo conosciuto. Infatti, continua Elena, : “ho utilizzato accanto a tessuti naturali come la seta sia morbida che elasticizzata, il cotone, il denim e la pelliccia di lama,  tessuti sintetici e tecnici come la viscosa, l’elastane, il poliestere, il tulle e lo scuba, una fibra diversa dal neoprene, più morbida e capace di modellare il corpo e accompagnare i movimento”.

L’obiettivo di Elena è sempre quello “di esaltare la donna e la sua sensualità senza essere mai volgare e banale”.

La collezione completa nella gallery. (Foto di IsaB Photography) 

Lascia un commento

*