Dalle passerelle arrivano i  ‘guylons’ </br> Anche l’uomo indosserà i collant

Dalle passerelle arrivano i ‘guylons’
Anche l’uomo indosserà i collant

La moda maschile si evolve e gli armadi degli uomini si riempiono di comodi collant di nylon.

Una nuova frontiera per la lingerie si affaccia sulle passerelle. Una moda inaspettata e finora inusuale si diffonde a macchia d’olio. Caldo, comodo, pratico, lui è…  il collant di nylon. E se pensate che vi stia comunicando una notizia vecchia di sessant’anni, dovete ricredervi, perché ad indossarlo non sono le donne ma gli uomini. Avete letto bene, gli uomini. Non è una parodia come il film di Mel Brooks, che fa indossare la calzamaglia a Robin Hood e a tutta la sua cricca, il collant adesso è anche maschile.

collant per uomoLe collezioni Primavera 2015 mostravano in passerella uomini in ‘meggins’ – da men + leggins -, ma ora è la calza di nylon ad aver preso il sopravvento. Coprente o velata, tinta unita o fantasia arriva sulle gambe dell’uomo che non deve chiedere mai. Infatti non le chiede alla moglie o alla fidanzata ma finge di comprarle per loro. I carrelli della spesa arrivano alla cassa con latte, uova, pasta e una valanga di calze, ovviamente taglie grandi. Per evitare imbarazzi è ancora più pratico acquistarle on-line, così nessuno li vede in faccia.

Se spesso l’occhio ci è caduto sull’orlo dei pantaloni di uomini seduti, e inorridite abbiamo sgranato gli occhi di fronte al micidiale calzino bianco, adesso ci stupiremo molto, molto di più. No, non abbiamo bevuto troppo la sera prima e sì, forse saremo un po’ troppo stanche, ma ci vediamo ancora bene: quelli che sporgeranno dalle caviglie degli uomini saranno collant di nylon, meglio noti come ‘guylons’ – da guy + nylon –.

Ma in fondo, perché ci meravigliamo così tanto? Nel Medioevo i collant erano un indumento basilare nel vestiario maschile e James Barrie li ha fatti indossare a Peter Pan per ricordarci che sono tutti degli eterni bambinoni. È tutta colpa del collant di nylon entrato nella moda femminile dagli anni Cinquanta, se gli uomini hanno smesso di indossarli. E la moda, si sa, gira e ritorna.

Molti uomini – giovani, professionisti – hanno già ammesso senza timori di usare quotidianamente i guylons. I collant dunque, che ci piaccia o no, (e non ci piace) arrivano nei “maschissimi” armadi degli uomini comuni. Insieme alle borse, costose shopper e secchielli da far morire di invidia noi donne. Perché l’uomo, se compra una borsa, la vuole costosa. (E poi quelle vanitose saremmo noi?!)

collant per uomo1

I collant per uomo sono confortevoli, pratici, tengono caldi, possono essere coprenti o velati, unica tinta o a fantasia. Sono esattamente come le calze che indossiamo noi donne, tranne che per un particolare: una comoda apertura all’altezza dell’inguine, e il motivo non sto a spiegarlo. Inoltre il nylon favorisce la circolazione sanguigna nelle gambe e si presta alle lunghe giornate trascorse in piedi.

E mentre gli uomini tendono ad indossare sempre di più i ‘mantyhose’ – sono chiamati anche così da man + pantyhose, cioè collant fino a 40 denari –, le donne preferiscono i calzini corti. Scommetto che su questo punto molti uomini avrebbero qualche lamentela da avanzare, e non gli darei certo torto. Non possiamo, però, negare al mondo maschile la comodità e l’eleganza di un paio di collant in nylon perché lo riteniamo poco virile. Ci mancherebbe altro. Guardiamo il lato positivo: niente più orribili calzini bianchi!

Lascia un commento

*