Da R.I.S. a Il Cacciatore </br> Ecco chi è Marco Rossetti

Da R.I.S. a Il Cacciatore
Ecco chi è Marco Rossetti

A tu per tu con il giovane attore che si racconta dagli esordi.

La scorsa settimana vi abbiamo parlato della fiction Il Cacciatore con le parole del regista Stefano Lodovichi. Mercoledì 28 febbraio andrà in onda la terza puntata di questa nuova serie televisiva di Rai Due e, come vi abbiamo annunciato, è in nomination per il Canneseries che si terrà dal 4 all’11 aprile prossimo. Tra gli attori presenti nel cast, il giovane Marco Rossetti.

 

 

 

Classe 1985, Marco Rossetti inizia la sua carriera nel mondo dello spettacolo nel 2003 con l’opera teatrale Cronaca di un amore terrestre di Thomas Otto Zinzi. “A 16 anni, un pò per sbaglio un pò per gioco è nata la mia passione per la recitazione – racconta Marco -. Un regista teatrale, Thomas Otto Zinzi, teneva un corso di teatro nel liceo che frequentavo. La mia migliore amica di allora mi disse: “perché non proviamo?”. Io, all’inizio molto scettico, ho provato e non ho più lasciato. Non era un corso teatrale con regole rigide, non era un’accademia, ovviamente”.

 

Marco Rossetti al fianco di Euridice Axen in R.I.S. Roma – Delitti Imperfetti

 

A seguito di molti anni dedicati al mondo del teatro, Marco Rossetti entra nelle case degli italiani nel 2011 interpretando il tenente Bartolomeo Dossena nella serie televisiva R.I.S. Roma – Delitti Imperfetti. Ed è nello stesso anno che Marco si diploma al Centro Sperimentale di cinematografia. La sua carriera continua con il personaggio di Fabrizio nel film L’estate sta finendo di Stefano Tummolini uscito nei cinema nel 2013. Torna poi su Mediaset nel 2015 nel cast di Squadra Mobile al fianco di Giorgio Tirabassi e Daniele Liotti.

 

Marco Rossetti in una scena de Il Cacciatore

 

È nel 2018 che entra nel cast de Il Cacciatore affiancando Francesco Montanari. “E’ stato un enorme piacere, professionalmente e umanamente parlando recitare al fianco di Montanari – confessa Marco -. Francesco è un professionista ligio, umile, altruista. Mi ha aiutato tantissimo fuori e dentro al set. Lo ringrazio continuamente e lui continuamente mi risponde: “ma smettila, il piacere è mio!”. Non lo conoscevo personalmente, e ora siamo grandi amici. Questa è la fortuna di questo lavoro”.

Lascia un commento

*