In cucina con lo chef… Girolamo Orlando “Il Nespolino” </br> e il suo cocktail di Gianfranco Sciacca

In cucina con lo chef… Girolamo Orlando “Il Nespolino”
e il suo cocktail di Gianfranco Sciacca

La nespola viene incoronata sul trono dello streed food made in Sicily con un eccezionale cocktail d’accompagnamento.

PALERMO – La nuova frontiera dello street food siciliano sa di frutta ed in particolar modo di nespola. E da buon cibo da strada, non poteva mancare la frittura. Oggi vi presentiamo l’originale “Nespolino” dello chef Girolamo Orlando, accompagnato dal cocktail creato appositamente dal noto barman Gianfranco Sciacca.

Chef Girolamo Orlando

Girolamo Orlando è un giovane chef palermitano talmente innamorato della sua terra, da cercare di esaltarne sempre i sapori cimentandosi in nuove tecniche e preparazioni. È da questa sua passione che nasce una ricetta come quella del Nespolino. Dal 2013 Girolamo Orlando è anche uno dei componenti del Culinary team Palermo, braccio operativo dell’Associazione cuochi e pasticceri Palermo, con la quale si aggiudica riconoscimenti in campo nazionale e internazionale.

Il Nespolino, street food siciliano dello chef Girolamo Orlando

Ingredienti per 10 nespole: N 10 nespole; 200 gr di pangrattato di farina di grano duro rimacinata; 500 ml di olio di semi di soia; Miele di ape nera siciliana al nespolo. Per la crema al primo sale: 300 ml di latte parzialmente scremato; 30 gr di farina di riso; 150 gr di formaggio Primosale stagionato; N3 foglie grandi di basilico. Per la lega: 200 ml di acqua; 100 gr di farina di riso.

Lo chef Girolamo Orlando e il barman Gianfranco Sciacca

Procedimento. Pulire le nespole in abbondante acqua fredda, facendo  attenzione che non perda il picciolo. Servendosi di un coltello, tagliare in senso verticale solo un lato del frutto e privarlo dei semi. Preparare la crema al Primosale. In un tegame unire il latte con la farina di riso e porre sul fuoco a fiamma bassa, mescolare servendosi di una frusta in modo che non faccia grumi. Tagliare il Primosale a cubetti molto piccoli e quando il latte avrà raggiunto il primo bollore, togliere dal fuoco e aggiungere il formaggio, continuando a mescolare fino a quando quest’ultimo non si sarà sciolto del tutto. Tritare in modo grossolano le foglie di basilico e aggiungerle alla crema al Primosale, solo quando quest’ultima sarà tiepida (il basilico in questo modo manterrà il suo colore), versare in una ciotola e fare raffreddare. Mettere in un sacco a poche e riempire le nespole. Preparare la lega. In un recipiente, servendosi di una frusta, unire l’acqua e la farina di riso. Immergere le nespole nella lega, scrollare per bene e passarle nel pangrattato (questo processo va ripetuto solo due volte, dando cosi una doppia panatura). Friggere in abbondante olio (la temperatura dell’olio deve essere di 170°). Servire il “Nespolino” ancora caldo, con del miele di ape nera siciliana al nespolo.

Cockatail d’accompagnamento al Nespolino del barman Gianfranco Sciacca

Una ricetta così originale non poteva che essere accompagnata da un cocktail creato appositamente e lo chef ha deciso di affidarsi ad un professionista come Gianfranco Sciacca. “Questo Cocktail – racconta il barman palermitano – nasce dalla collaborazione e dall’intesa che ho con un grande chef, ma prima di tutto un grande amico. Mi chiese di abbinare un cocktail al suo Nespolino street food, l’idea era di creare un opera d’arte tutta da bere che valorizzasse e ampliasse il meraviglioso gusto del nostro Nespolino”. Non resta che provarli insieme allora, prendete appunti.

Ingredienti: 3,5 cl di grappa alla nespola; 1,3 cl di liquore all’olio; 2 cl di vermouth; 1,5 cl di succo di limone; 1,5 cl di rum. Tecnica di lavoro: Shaker & Strain. Ghiaccio utilizzato: cube.

Lascia un commento

*