In cucina con lo chef…  Giovanni D’Anna </br> “Carciofo in tempura con cremoso di bufala e basilico”

In cucina con lo chef… Giovanni D’Anna
“Carciofo in tempura con cremoso di bufala e basilico”

Scoprite la ricetta dello chef dell’Associazione provinciale Cuochi e Pasticceri di Palermo.

PALERMO – Si avvicina il periodo natalizio e in Sicilia è anche tempo di verdure in tempura. Ormai questo tipo di piatto si trova in molti aperitivi o antipasti ma sicuramente non avete mai provato il “Carciofo in tempura con cremoso di bufala e basilico” dello chef Giovanni D’Anna.

Un aspetto semplice per una ricetta ricca di gusto. Giovanni D’Anna, chef dell’Associazione provinciale Cuochi e Pasticceri di Palermo, ha scelto per la nostra rubrica un piatto che si presenta in maniera molto semplice ma che al suo interno racchiude un mix di sapori e consistenze uniche. Non perdiamo altro tempo e prepariamoci a stupire i nostri ospiti.

Chef Giovanni D’Anna.

CARCIOFO IN TEMPURA CON CREMOSO DI BUFALA E BASILICO dello chef Giovanni D’Anna

Ingredienti per 4 pax: n° 4 carciofi; 10 gr acciughe sottolio; 200 gr di mozzarella di bufala; 50 gr di pomodori secchi; 500 gr di foglie di spinaci; n. 1 mazzetto di basilico fresco; olio evo q.b. Per la tempura: 500 gr di farina; 20 gr di lievito di birra; acqua minerale frizzante q.b.; sale q.b.; olio di semi di girasole.

Carciofo in tempura con cremoso di bufala e basilico dello chef Giovanni D’Anna.

Procedimento. Pulire i carciofi eliminando le parti superiori delle foglie, lessarli in acqua salata aggiungendo mezzo limone, scolarli ed asciugarli. Nel frattempo fare rinvenire i pomodori secchi con un po’ di acqua tiepida, tagliarli a bastoncini ed aggiungerli in un recipiente dove mettiamo la mozzarella di bufala tagliata cubetti, alcune foglie di basilico, le acciughe tritate e condiamo con olio evo. Riempire i carciofi con la farcia di bufala, pomodori secchi, acciughe tritate e basilico. Preparare la tempura con la farina, acqua frizzante e lievito, aggiungendo un pizzico di sale, fare lievitare per circa ¼ ora. A parte cuocere a vapore gli spinaci e passarli nel mixer, aggiungendo due cucchiai di olio evo ed un pizzico di sale, produrre una crema di spinaci. Quando la tempura è pronta, immergere i carciofi interi e friggerli per immersione nell’olio di semi di girasole, la temperatura dell’olio deve essere 170/180 gradi. Appena i carciofi sono dorati, metterli in un foglio di carta assorbente.

Leggi anche In cucina con lo chef… Fabio Armanno “Risotto con fichi neri, gamberi e yogurt al caffè”

Presentazione del piatto. Mettete un fondo di crema di spinaci, adagiate il carciofo e guarnite il piatto con delle striscioline di bufala e pomodoro secco.

Lascia un commento

*