In cucina con lo chef… Domenico Pipitone </br> “Carbonara di Lampuga”

In cucina con lo chef… Domenico Pipitone
“Carbonara di Lampuga”

Scoprite la ricetta dello chef dell’Associazione provinciale Cuochi e Pasticceri di Palermo.

PALERMO – La ricetta dello chef Domenico Pipitone rivisita un piatto della tradizione culinaria italiana, aggiungendo un tocco gourmet. La “Carbonara di Lampuga” dello chef membro dell’Associazione Cuochi e Pasticceri di Palermo vi farà portare in tavola una ricetta elegante e gustosa.

Chef Domenico Pipitone.

Il sogno di Domenico Pipitone è quello di far conoscere le bellezze della sua terra attraverso la cucina. Nato a Villaricca, in provincia di Napoli, trentasei anni fa, si è presto trasferito in Sicilia. Nella bottega della nonna a Milazzo è nata la sua passione per la cucina, che ha presto trasformato in professione con il diploma all’Ipssar Pietro Piazza di Palermo. Dopo la specializzazione come tecnico per i servizi ristorativi, la sua formazione l’ha portato a diventare Chef di Cucina e Assistant food & beverage manager, ha inoltre frequentato un master in Direzione delle Strutture Alberghiere e Ricettive.

A completare le esperienze dello chef, numerosi viaggi di lavoro in diverse realtà gastronomiche. Dall’Italia alla Svizzera, da Londra a Bucarest, dall’Isola d’Elba a Palermo, Domenico Pipitone è stato chef in ristoranti di hotel e resort di prestigio. Oggi è anche Assaggiatore di oli extravergine di oliva, socio Slow Food e membro della Federazione Italiana Cuochi. Attraverso le ricette della tradizione siciliana cerca di proporre una cucina che lo rappresenti e che valorizzi le materie prime, i colori e la storia della Sicilia.

CARBONARA DI LAMPUGA CON POLVERE DOLCE AMARA E COMPOSTA DI FICHI E MIELE DI NESPOLO dello chef Domenico Pipitone.

Carbonara di Lampuga dello chef Domenico Pipitone.

Carbonara di Lampuga. Ingredienti: 280 gr di tagliolini; 400 gr di lampuga; 4 tuorli; mezzo scalogno; mezzo bicchiere di vino bianco; sale q.b, pepe nero q.b; olio extra vergine di oliva q.b.

Procedimento: in una padella, fate soffriggere leggermente lo scalogno tritato in olio extra vergine di oliva e successivamente unite la lampuga sfilettata e tagliata a dadini. Dopo aver fatto rosolare il pesce per qualche secondo sfumate con il vino bianco e lasciate cuocere per un minuto. Salate leggermente. Cuocete la pasta in acqua bollente salata e scolatela al dente, tenendo da parte un po’ di acqua di cottura. Mettete la pasta all’interno della padella con il pesce, tuorli ed il pepe nero. Mescolate tutti gli ingredienti a fiamma spenta.

Polvere dolce amara. Ingredienti: 50 gr di mandorle; 25 gr di mandorle amare; 75 gr di amaretti; 75 gr di parmigiano; 75 gr di pan carrè. Procedimento: unire gli ingredienti e passare al cutter finché diventano polvere.

Composta di fichi e miele di nespolo. Ingredienti: 250 gr di fichi; 125 gr miele di nespolo; 40 gr di acqua. Procedimento: sciacquate i fichi, eliminate i peduncoli e privateli della buccia, tagliandoli in quarti. A questo punto versate i fichi in una casseruola assieme all’ acqua e al miele di nespolo. Cominciate a scaldare ed eliminate la schiuma superficiale aiutandovi con una schiumarola per ottenere una composta lucida quando si raffredderà.

Disposizione del piatto: sporcare il piatto con qualche granello di polvere dolce amara, dopodiché adagiare un nido di pasta, decorando con lacrime di composta, un ciuffetto di menta e un fiore di gelsomino.

Lascia un commento

*