In cucina con lo chef… Antonella Di Garbo </br> “Involtini Bergi ai sapori di Sicilia”

In cucina con lo chef… Antonella Di Garbo
“Involtini Bergi ai sapori di Sicilia”

Provate la ricetta dello chef dell’Associazione Provinciale Cuochi e Pasticceri di Palermo.

PALERMO – Ogni tanto riusciamo a proporvi la ricetta di una donna e quando succede lo facciamo in grande stile. Nel mondo della cucina sembra prevalere la presenza maschile ma ci sono anche tante donne talentuose, capaci e creative che aspettano solo di potervi deliziare con i loro piatti. Oggi vi parliamo di Antonella Di Garbo e dei suoi “Involtini Bergi ai sapori di Sicilia”.

Una tradizione al femminile. Nata nel borgo madonita di Castelbuono, Antonella Di Garbo si avvicina alla cucina grazie alle doti della mamma e della nonna, regine ai fornelli dell’agriturismo di famiglia oggi gestito dal nostro chef insieme alle tre sorelle. Rispetto dell’ambiente, attenzione al biologico e al km 0, salvaguardia delle cultivar ortofrutticole ormai non più in uso e produzione di materie prime tutelate da presidi Slow Food come il miele di ape nera sicula e la manna sono alla base della cucina di Antonella Di Garbo.

Chef Antonella Di Garbo.

Studio e creatività portano avanti una passione. Laureata in Biologie ed ecologia vegetale, Antonella Di Garbo si specializza alla “Boscolo Etolie Accademy” migliorando e affinando le tecniche di preparazione e cottura degli alimenti, applicandole in azienda per esaltare al meglio i sapori della terra.  Come AgriChef e come responsabile della cucina dell’agriturismo, cerca sempre di stupire gli ospiti con dei piatti che intrecciano l’innovazione e la tradizione.

INVOLTINI BERGI AI SAPORI DI SICILIA dello chef Antonella Di Garbo.

Involtini Bergi ai sapori di Sicilia dello chef Antonella Di Garbo.

Ingredienti: 200 gr di fettine di manzo; 50 gr di uva passa; 50 gr di salame locale; 50 gr di prosciutto; 50 gr di provola delle Madonie; 50 gr di pane bianco; 1 uovo; 2 arance rosse di Sicilia; 150 gr di prezzemolo tritato; 1 scalogno; 50 gr di origano; 300 gr di granella di pistacchi; 50 gr di manna; 100 gr di pangrattato; 100 ml di olio extra vergine di oliva; 50 gr di burro; 100 gr di miele ape nera sicula; 1 mazzetto di verdure spontanee locali come cavolicelli amari; 1 spicchio d’aglio; sale e pepe nero.

Procedimento. Mettere in ammollo l’uva passa in un contenitore pieno d’acqua per qualche minuto. Preparare la panura degli involtini unendo al pangrattato due terzi del pistacchio, la manna, l’origano e un pizzico di prezzemolo. Per gli involtini. In una ciotola abbastanza capinente impastare i salumi e il formaggio precedentemente tritati con il pane sbriciolato, l’uovo, la granella di pistacchi, l’uva passa, la scorza di una arancia grattugiata, il prezzemolo e l’origano. Formare gli involtini battendo leggermente la carne, adagiandoci sopra un po’ del ripieno e arrotolandoli su se stessi cercando di chiudere bene le due estremità. Successivamente passarli prima nell’olio d’oliva e dopo nella panura. Infornare gli involtini a 180°C per circa 10 minuti. Per la salsa. Spremere l’arancia e, dopo aver fatto rosolare lo scalogno in una padella con del burro, aggiungere il miele con il succo ottenuto e far cucinare per qualche minuto. Per le verdure spontanee. In una pentola capiente far bollire le verdure precedentemente pulite e lavate per circa cinque minuti e saltarle in padella con olio d’oliva e uno spicchio d’aglio e del pepe nero.

Presentazione del piatto. Impiattare posizionando gli involtini sopra la salsa e il nido di verdura accanto. Decorare con una fettina di arancia e una fogliolina di prezzemolo.

 

Lascia un commento

*