Metodo antiaggressione donne</br> Quando difendersi è istinto

Metodo antiaggressione donne
Quando difendersi è istinto

Scopriamo con l’istruttore Rosario Citarda in cosa consiste la tecnica di difesa personale.

E’ impossibile nasconderlo: possiamo vedere da giornali e notiziari quanto siano numerose al giorno d’oggi le testimonianze di abusi e aggressioni. ed è altresì noto che la maggior parte delle vittime di questi soprusi sono proprio le donne. Esiste un modo per difendersi dai pericoli esterni?

Erede del Krav Maga, il metodo di difesa personale utilizzato dalle forze militari speciali israeliane e, in generale, da reparti militari e polizie di tutto il mondo, il M.A.D (Metodo Antiaggressione Donne) offre la possibilità di difendersi basandosi semplicemente sulla biomeccanica umana, sulla capacità di reagire in base al proprio istinto.

Lungi dall’essere un’arte marziale, il M.A.D. prevede svariate tecniche di difesa personale concepite per essere imparate velocemente ed è rivolto a persone di qualunque età e condizione fisica. Le allieve che scelgono di approcciarsi a questo metodo imparano innanzitutto a basarsi di meno sulla forza fisica e più sulla sfera psico-emotiva, nonché tecniche molto veloci che mirano direttamente a colpire gli organi vitali, tutto ciò allo scopo di difendersi da aggressioni esterne come stupro, soffocamento e scippo.

Come afferma il palermitano Rosario Citarda, istruttore di difesa personale e tecniche di disarmo della polizia di stato nonché Presidente Nazionale della ‘Accademia Italiana of Krav Maga’, “al contrario di quanto avviene nei centri di tutta Italia, in cui si è registrata una discreta partecipazione femminile ai corsi di autodifesa, a Palermo la scarsa affluenza di donne ha comportato la scelta da parte nostra di fare un corso sia di donne che di uomini” e aggiunge “probabilmente in Sicilia non c’è la cultura dell’autodifesa”.

Secondo Citarda sarebbe quindi un problema di diffusione, ed effettivamente questa sembrerebbe l’unica spiegazione alla così scarsa partecipazione femminile ai corsi di autodifesa. Eppure i casi di femminicidio e, in generale, di violenza sulle donne sono in aumento e forse l’apprendimento di questo metodo potrebbe essere un modo per contrastarli.

Lascia un commento

*