Cocktail con Giuseppe Sciarabba </br> Twist di Caipiroska e bruschette

Cocktail con Giuseppe Sciarabba
Twist di Caipiroska e bruschette

La sfida tra Caipirinha e Caipiroska risolta con una rivisitazione del bartender palermitano.

PALERMO – Voglia di freschezza, di estate, di vacanza e di aperitivo in terrazza con le amiche. Il bartender Giuseppe Sciarabba del Primius Cocktail House di Palermo (Via Discesa dei Giudici, 26) ci regala una rivisitazione della Caipiroska da abbinare a frutta e bruschette.

Il bartender palermitano Giuseppe Sciarabba.

Il bartender palermitano Giuseppe Sciarabba.

Un cocktail fresco e facile da realizzare a casa. Per questa ricetta semplice e funzionale bastano: 4 o 5 more, 2,5 cl succo lime, 2 cucchiai da tè di zucchero di canna bianco, ghiaccio tritato, 5 cl vodka. Da servire in tumbler basso.

Durante un aperitivo si accompagna benissimo a bruschette con pomodoro, salvia e aglio, oppure una sûreté di formaggio spalmabile, menta e asparagi. “Uno sfizio con frutta estiva – aggiunge Giuseppe Sciarabba”.

Una serie di elaborazioni per un risultato semplice e gustoso. “La Caipiroska – spiega il bartender – è una variante della Caipirinha. Il suo nome deriva dal diminuitivo della parola brasiliana Caipira, che viene usato per designare gli abitanti delle zone rurali e remote del paese”.

Caipiroska rivisitata del barman Giuseppe Sciarabba.

Caipiroska rivisitata del barman Giuseppe Sciarabba.

Inizialmente era un prodotto curativo. “Della storia della Caipirinha sappiamo poco o nulla – racconta Giuseppe -, di certo possiamo affermare che nel 1918 il Brasile venne colpito da un’epidemia di influenza e questa bevanda venne utilizzata dagli abitanti del luogo per combattere l’epidemia, aggiungendo alla ricetta odierna aglio e miele”.

Se volete sentirvi in Brasile, preparate il vostro drink con: 5 cl cachaca, 1/2 lime tagliato a cubetti, 2 cucchiai da tè di zucchero di canna bianco. “La Caipirinha è diventato il più popolare cocktail alcolico in Brasile – conclude Giuseppe Sciarabba -, tale è l’entità del successo di questo cocktail, che nel 2003 il governo di Lula l’ha istituita come bevanda tradizionale brasiliana”.

Lascia un commento

*