Cocktail con Giuseppe Sciarabba </br> Il Mojito e le sue varianti

Cocktail con Giuseppe Sciarabba
Il Mojito e le sue varianti

Ricette classiche, twist, storia e abbinamenti dei cocktail proposti del barman del Primius Cocktail House.

PALERMO – Che estate sarebbe senza il Mojito? Il cocktail simbolo di Cuba accompagna le nostre serate, gli aperitivi, le feste in spiaggia o in piscina e allora vi proponiamo la ricetta classica e due rivisitazioni del barman palermitano Giuseppe Sciarabba, titolare del Primius Cocktail House di Palermo (Via discesa dei Giudici, 26).

Il bartender palermitano Giuseppe Sciarabba del Primius Cocktail House.

Il bartender palermitano Giuseppe Sciarabba del Primius Cocktail House.

Un cocktail dalle origini misteriose. “Non ci sono notizie certe sul suo nome – racconta Giuseppe Sciarabba -, per alcuni sarebbe legato al ‘Mojo’, un condimento usato per marinare, per altri sarebbe legato alla traduzione di ‘Mojadito’, che in spagnolo vuol dire umido/bagnato, per altri ancora, ma sembra la meno plausibile, il suo nome deriva dalla parola africana ‘Mojo’, che significa fare un piccolo incantesimo”. Di certo rimane che il Mojito, insieme ai sigari, è uno dei più famosi prodotti cubani.

Il Mojito alla violetta di Giuseppe Sciarabba.

Il Mojito alla violetta di Giuseppe Sciarabba.

Ad un corsaro il merito della ricetta primordiale. “La leggenda narra – continua il bartender – che il primo mix, noto come ‘El Drake’, sia nato nel sedicesimo secolo dal famoso corsaro inglese Francis Drake e che contenesse una miscela di tafia, primitivo distillato di zucchero di canna, con lime e hierba buena, una menta particolare con gambo relativamente grosso e succoso”.

Il Mojito è presto diventato simbolo di Cuba. “Il Mojito è un eccezionale cocktail dissetante di origini cubane – spiega Giuseppe -, il suo creatore fu il barman della Boteguita del Medio all’Avana, locale molto famoso perché veniva frequentato da Ernest Hemingway”.

Il Mojito Fidel del bartender palermitano Giuseppe Sciarabba.

Il Mojito Fidel del bartender palermitano Giuseppe Sciarabba.

Il segreto per un buon Mojito sta nel fare sciogliere lo zucchero nel succo di lime con la soda e la menta. Prima di aggiungere il rum, ricordiamo sempre che lo zucchero assieme all’alcool non si scioglie.

Ricetta classica: 4 cl rum bianco, 3 cl succo lime, 2 cucchiai da tè di zucchero di canna bianco, soda, menta. Per il twist del Mojito alla Violetta aggiungere 1 cl di sciroppo alla violetta Fabbri. “Dona una nota floreale al drink – spiega Giuseppe Sciarabba – già di suo molto fresco, rendendolo molto beverino e smorzandone l’acidità data dal lime”. Un drink estivo da sorseggiare durante un aperitivo in terrazza con gli amici insieme a frutta ghiacciata.

Un’altra variante molto interessante è il Mojito Fidel. “Basta aggiungere al drink la birra – conclude il barman – (consiglio la Corona) al posto della soda. Ottimo accompagnato da ananas e cocco freddi”.

Per il suo Mojito Fidel, Giuseppe Sciarabba consiglia di usare una borra Corona.

Per il suo Mojito Fidel, Giuseppe Sciarabba consiglia di usare una birra Corona.

Lascia un commento

*