Cinema: i film in gara </br> alla Biennale di Venezia 2016

Cinema: i film in gara
alla Biennale di Venezia 2016

È uscita da pochi giorni la selezione ufficiale della 73° Mostra Internazione d’Arte Cinematografica.

L’attesa è finita. Tutti gli amanti del cinema possono già andare a curiosare tra i film in gara in tutte le sezioni del Festival diretto da Alberto Barbera che si tiene ogni anno a Venezia. Le date delle proiezioni vanno dal 31 agosto al 10 settembre e il programma con relative sale è consultabile sul sito ufficiale.

leone d'oro venezia

Rimangono tre le macrosezioni del Festival. I lungometraggi in gara per il Leone d’oro presentati in anteprima mondiale, “Orizzonti” dedicata ai film che rappresentano nuove tendenze estetiche ed espressive, “Fuori Concorso” per le opere firmate da autori riconosciuti. A completare il programma anche “Biennale College-Cinema” laboratorio per giovani filmmakers, “Venezia classici” per le pellicole restaurate. Nuova invece la sezione di incontri e visioni “Cinema in Giardino”.

Sono tre gli italiani a contendersi il Leone d’oro. “Spira Mirabilis”, uno dei tre documentari in gara, di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, realizzato in collaborazione con la Svizzera. “Piuma” di Roan Johnson con Luigi Fedele, Blu Yoshimi Di Martino, Sergio Pierattini, Michela Cescon e Francesco Colella. “Questi giorni” di Giuseppe Piccioni con Margherita Buy, Marta Gastrini, Laura Adriani, Maria Roveran, Caterina Le Caselle e Filippo Timi.

Nessun siciliano in gara quest’anno, il 2015 invece aveva visto tre isolani su quattro italiani in gara – uno di questi fuori concorso: “A Bigger Splash” del palermitano Luca Guadagnino, “L’Attesa” dell’esordiente Piero Messina e il documentario di Franco Maresco “Gli uomini di questa città io non li conosco”.

Maggiori le presenze italiane nelle sezione “Fuori Concorso”. Il documentario “La nostra Guerra” di Bruno Chiaravallotti, Claudio Jampaglia e Benedetta Argentieri, prodotto in collaborazione con gli Stati Uniti. “Assalto al cielo” di Francesco Munzi, documentario anche questo. Infine “Tommaso” di e con Kim Rossi Stuart, tra gli attori in scena Camilla Diana, Jasmine Trinca e Cristiana Capotondi.

L’Italia collabora con Stati Uniti e Francia alla produzione di “Monte” dell’iraniano Amir Naderi, con una cast di italiani come Andrea Sartoretti, Claudia Potenza, Anna Bonaiuto e Zaccaria Zanghellini. Paolo Sorrentino per il suo “The young Pope (Episodi I e II)” si avvale di attori tra cui Jude Law, Diane Keaton, Silvio Orlando, e collabora con Francia, Spagna e Stati Uniti.

In attesa delle proiezioni e delle premiazioni in una gara che l’anno scorso ha puntato alla semplicità e ad un programma più snello ma che quest’anno punta su nomi di un certo calibro, vi invitiamo a visualizzare sul sito ufficiale la biennale.org tutti i film in competizione.

 

Lascia un commento

*