Centrifugati: fanno bene? </br> La risposta della dott.ssa Muffatti

Centrifugati: fanno bene?
La risposta della dott.ssa Muffatti

489

Ultimamente se ne sente parlare moltissimo e su internet spopolano ricette su ricette.

IMG_20160901_085258

Sabrina Muffatti.

I centrifugati sono delle bevande naturali, molto utili per depurare l’organismo. Si ottengono da ortaggi e frutta che hanno poche calorie, depurano il fegato e aiutano a combattere la cellulite. Sono una bevanda benefica che può arricchire di sostanze preziose l’organismo. Sono indicati non soltanto per chi vuole perdere peso ma anche per coloro che vogliono liberarsi dalle tossine e arricchire la propria alimentazione di sali minerali. Noi di LeiSì ne abbiamo parlato con la dietista Sabrina Muffatti.

“I centrifugati di frutta e verdura sono un’ottima strategia per fare il pieno di vitamine, antiossidanti e sali minerali. Hanno infatti il vantaggio di concentrare tutti questi nutrienti che, difficilmente, riusciremmo ad assumere in pari quantità se mangiassimo frutta e verdura interi poiché ci sazieremmo prima. Inoltre tutti questi nutrienti entrano in circolo rapidamente perché non richiedono un lungo processo digestivo e sono prontamente assimilati dal nostro organismo. Consumare quotidianamente centrifugati rende la pelle più luminosa e aumenta la resistenza alle infezioni”.

Ovviamente non si possono sostituire alla porzione giornaliera consigliata di frutta e verdura. Capiamo il perché.centrifugati

“Come ho spiegato presentano molti vantaggi ma anche degli svantaggi rispetto all’alimento intero. Un primo svantaggio è la completa assenza di fibra. Infatti, il procedimento per ricavare il succo comporta l’eliminazione totale della parte fibrosa nella centrifuga. Le fibre alimentari sono però molto importanti per il nostro organismo. La razione giornaliera raccomandata è tra 20-35 g /die perciò se andassimo a sostituire completamente i centrifugati a frutta e verdura interi non riusciremmo a raggiungere facilmente tale fabbisogno, in quanto la fibra è contenuta principalmente in questi alimenti, oltre che nei legumi e cereali integrali. Altro svantaggio è l’alto indice glicemico. Infatti, così some si concentrano gli altri nutrienti, si concentrano pure gli zuccheri, che vanno ad aumentare l’indice glicemico della bevanda. Per evitare picchi glicemici elevati è consigliabile realizzare centrifugati di frutta e verdura, in quanto quest’ultima è povera di zuccheri. Perciò, come per ogni cosa, con moderazione e come integrazione a frutta e verdure interi, mai in sostituzione”.

I centrifugati rappresentano una bevanda benefica che può arricchire di sostanze preziose l’organismo e le ricette possono essere diverse.

download“Esistono svariate ricette di centrifugati e io ve ne riporto alcune monodose. Ricordate che è possibile aggiungere le spezie che aiutano ad accelerare il metabolismo. Il primo centrifugato si può fare con due carote, una mela, un gambo di sedano e un pomodoro. Questo è ricco di beta-carotene e licopene, antiossidanti importanti che migliorano l’aspetto della pelle. Il sedano è importante invece ha un’azione disintossicante. Il secondo si può fare con un cetriolo, due gambi di sedano, un cucchiaino di succo di limone e uno di zenzero fresco. Questo è un centrifugato depurativo grazie alle proprietà dei cetrioli e del sedano e del succo di limone. L’aggiunta di zenzero dà un tocco in più al centrifugato, andando a risvegliare il metabolismo. Per depurare il corpo dalle tossine invece si possono unire una mela, due carote, otto asparagi e quattro gambi di sedano. Per contrastare la cellulite infine frullate mezzo pompelmo, un cetriolo e sei foglie di menta. Il risultato è assicurato”.

Lascia un commento

*