Caponata col dado? Proprio no </br> Ecco come prerarare la ricetta tradizionale

Caponata col dado? Proprio no
Ecco come prerarare la ricetta tradizionale

Dopo le polemiche di questi giorni, sull’utilizzo o meno del dado vegetale nella caponata, LeiSi vi propone la ricetta tradizionale.

Malgrado le polemiche e i dubbi sulla ricetta della nostra adorata caponata cui si è discusso in questi giorni, eccovi, nel rispetto delle tradizioni, la ricetta classica. Fate bene attenzione agli ingredienti: il dado non ci va.

Per un’ottima caponata vi serviranno:

5 melanzane
Olio per friggere
1 sedano
una cipolla
200 gr olive verdi
3 cucchiai di capperi
1 litro di salsa di pomodoro fresco
Sale e pepe q.b.
1 bicchiere di aceto
2 cucchiai di zucchero

Preparazione:

Lavate le melanzane ed eliminate il picciolo assieme alla punta della melanzana. A questo punto potrete tagliate le melanzane a cubetti piuttosto grossi e friggerle in olio bollente e in seguito metterle a sgocciolare su carta da cucina.
Pulite il sedano eliminando tutte le foglie verdi, tagliatelo a tocchetti e fatelo bollire in acqua salata. Fate soffriggere poi la cipolla affettata, e dopo qualche minuto aggiungete il sedano bollito, le olive snocciolate e tagliate a pezzi, i capperi (se usate quelli salati bisogna dissalarli) e la salsa di pomodoro. Aggiustate di sale e pepe e far cuocere a fuoco medio. A cottura quasi ultimata unire alla salsa le melanzane fritte e fate insaporire per qualche minuto. Nel frattempo sciogliete nell’aceto lo zucchero e versatelo nella salsa con le melanzane e fate sfumare bene l’aceto, servite freddo e con qualche crostino. Buon appetito!

Lascia un commento

*