Arte, creatività e didattica </br> Così nasce il progetto “Gentilgesto”

Arte, creatività e didattica
Così nasce il progetto “Gentilgesto”

Un luogo espositivo in cui le idee prendono forma con le attività e i laboratori proposti.

PALERMO – Un progetto siciliano, è proprio il caso di dire “made” in Palermo. “Gentilgesto” è una realtà locale nata nel 2008, che educa alla creatività attraverso laboratori didattici durante i quali vengono realizzate piccole opere d’arte che spaziano dalla pittura, alla scultura, dalla carta alla stoffa e tanto altro ancora.

Un progetto che si arricchisce in poco tempo. Da un’idea dell’artista Delia T. Russo, Gentilgesto accoglie nel 2011 lo Storico dell’Arte Ceramica Massimiliano Cecconi, che entra a far parte della squadra con la sua preziosa collaborazione. “Gentilgesto – dicono i fondatori – è un contenitore di progettazione per una educazione alla creatività ed è nato dalla necessità di esercitare l’attività creativa e didattica concretamente”.

Foto by Gentilgesto.

Un fitto programma di laboratori a favore della creatività.Gentilgesto – spiegano – è un marchio registrato per la produzione artistica e didattica. Gentilgesto esercizi d’arte quotidiana è un’associazione di promozione sociale nata nel 2011 che propone delle attività che hanno come filo conduttore l’arte e la creatività”.

Delia T. Russo e Massimiliano Cecconi – foto by Marzia Falcone.

Laboratori per tutti, che stimolano percorsi personali. “I laboratori – continuano Russo e Cecconi – si rivolgono a tutte le età, con una progettazione particolare per gli adulti. In uno dei nostri laboratori “Atelier A-Z” si intraprende un proprio percorso espressivo sperimentando i materiali e le tecniche dell’arte: dalla pittura alla scultura, dalla carta alla stoffa ecc. Un altro esempio di laboratorio è una vera e propria classe di ceramica per adulti, dalle tecniche base all’uso del tornio”.

Foto by Gentilgesto.

Così nasce l’Atelier conviviale, uno spazio polivalente. “L’Atelier conviviale – spiegano da Gentilgesto – è lo spazio in cui le idee prendono forma. Un luogo espositivo, laboratoriale, didattico e performativo in cui ritrovarsi per fare insieme e scoprire i differenti modi dell’arte e delle arti”.

Leggi anche La ceramica di Lorenzo Camiolo Dalla sua bottega al web

Massima attenzione ai materiali e alla cura del particolare. “Seguiamo l’intero processo di produzione – dicono i fondatori -, dalla forma alla decorazione all’invetriatura e smaltatura. Cerchiamo di autoprodurre il possibile, usiamo anche argille del territorio che raccogliamo e prepariamo per l’uso. Tutti i materiali sono apiombici e le tecniche di lavorazione che abbiamo messo a punto nel tempo vengono fatte nel rispetto della natura”.

Foto by Gentilgesto.

Ogni oggetto è realizzato nel rispetto della sua funzionalità ma con un tocco di design. “Gli oggetti che creiamo – spiegano – rispondono alle funzioni d’uso e anche alle richieste del cliente. Per esempio, nelle collaborazioni con gli chef, per la creazione di piatti su misura, disegniamo e realizziamo delle forme e dei decori che si sposano con le loro ricette”.

Leggi anche La leggenda palermitana in una torta Medaglia d’argento per la ‘Testa di Moro’

Sono tante le novità programmate da Gentilgesto tra mostre e laboratori didattici. Se volete farvi un’idea, passate all’atelier di via del Fervore 48 a Palermo, troverete tantissime idee creative nella nuova collezione natalizia 2017.

Foto di copertina by Marzia Falcone.

Lascia un commento

*