Arredare l’ingresso di casa </br> in modo funzionale e creativo

Arredare l’ingresso di casa
in modo funzionale e creativo

199

Il primo ambiente che viene visto dai nostri ospiti spesso rispecchia la nostra personalità.

L’ingresso di casa è un po’ come un biglietto da visita per chi viene a trovarci. Dovrebbe rispecchiare quello che siamo, i nostri gusti poi ripresi anche nell’arredamento delle altre stanze ma non sempre gli spazi che abbiamo  a disposizione ci consentono di realizzare quello che abbiamo in mente. Con questi piccoli consigli, potrete far emergere la vostra personalità sin dal primo impatto con casa vostra.

Una soluzione per ogni tipo di ingresso. Lo spazio che si trova danti alla porta di casa può avere forme e strutture diverse: ci sono ingressi stretti e lunghi, che avranno bisogno di luce, altri squadrati con tante porte per accedere alle altre stanze, che avranno bisogno di una migliore distribuzione dei complementi d’arredo e altri ancora aperti direttamente sulla zona living, che dovranno essere separati ma con leggerezza.

Un punto luce centrale è l'ideale per un ingresso squadrato.

Un punto luce centrale è l’ideale per un ingresso squadrato.

Sin da subito ci piace raccontare un po’ di noi. Ognuno ha i propri gusti e il proprio stile: c’è chi ama lo shabby chic, chi le forme geometriche, chi ancora i colori accesi. Arredare l’ingresso può essere davvero divertente, bastano soltanto un poco di fantasia e guardare dalla giusta prospettiva.

L’ingresso raccoglie diverse funzioni fondamentali. La prima cosa che serve, entrando in casa, è uno svuota tasche per chiavi, cellulari e cianfrusaglie. Altro elemento importante è un appendiabiti per giacche e cappotti o ancora un portaombrelli. Se avete la possibilità di crearli chiusi, questo vi consentirà di apparire sempre in ordine, altrimenti entra in gioco la creatività per la scelta di colori e forme particolari che diano un tocco brioso al vostro ingresso. Uno specchio, invece, renderà lo spazio più luminoso, l’ambiente sembrerà più grande e potrete controllare un ultima volta il vostro look prima di uscire da casa.

Se l’ingresso è stretto puntate sui colori chiari, meglio se bianco. Questo tipo di ambiente ha bisogno di luminosità quindi non dobbiamo appesantirlo con colori scuri, a meno che non sia un tappeto o una guida che spezza la monocromia senza interferire troppo con il resto dell’arredamento. Gli spazi stretti si prestano a vani a tetto chiusi, scarpiere e applique.

Una libreria con doppia apertura separa dall'ambiente living in modo leggero.

Una libreria con doppia apertura separa dall’ambiente living in modo leggero.

Un ingresso che apre direttamente sulla zona living ha bisogno di elementi che lo separino e gli conferiscano un’identità tutta sua. Una soluzione potrebbe essere una struttura in cartongesso che arrivi fino al tetto, giocate con colori e materiali diversi ma state attenti a lasciare spazi aperti, la parete deve somigliare ad uno schermo sul soggiorno altrimenti risulterà opprimente.

Il classico ingresso squadrato dal quale si accede a diverse stanze deve essere reso accattivante dai complementi d’arredo. Il primo elemento che si presta perfettamente è il lampadario, non grande e pesante, puntate su qualcosa di leggero e colorato. Riprendete poi lo stesso colore nell’appendiabiti a bastone o a parete, nel portaombrelli o in un tappeto che renderanno l’ambiente più movimentato. Per il resto mantenetevi su un colore neutro come il bianco.

Lascia un commento

*