Dalla Sicilia a New York </br> A tu per tu con Arcangela Aiello

Dalla Sicilia a New York
A tu per tu con Arcangela Aiello

Intervista alla stilista di abiti da sposa presente all’ultima ‘Bridal Week’ di New York.

Newyorkese di nascita, siciliana di origini. Arcangela Aiello, stilista di abiti d’alta moda, ha sempre avuto ben chiare le sue origini e in ogni sua collezione parla della sua terra, dell’ amata Sicilia. A noi di LeiSì, Arcangela racconta come è nata la sua passione per gli abiti da sposa e da cerimonia, quando in una vecchia bottega di New York è rimasta affascinata dai tessuti e dal rumore delle forbici.

DSC_7981 ING“La mia passione per gli abiti è nata quando ero bambina – ha raccontato la stilista – entrando in una bottega mi sono innamorata del rumore che fanno le forbici quando tagliano i tessuti. Anche se ammiro la figura della sarta non ho mai voluto intraprendere questo mestiere. Io volevo essere di più”.

Da New York alla Sicilia. Dopo aver passato l’adolescenza negli Stati Uniti Arcangela decide di tornare nella sua terra e tra tutte le città sceglie Catania, dove ha aperto il suo atelier d’alta moda. “Ho scelto Catania per il suo barocco che si ritrova in molte mie collezioni – ha continuato la stilista – quando penso alla collezione da creare scelgo sempre un tema. Non creo mai senza avere qualcosa in mente”.

 

 

 

 

VA3E2153WMa Arcangela è famosa soprattutto per aver partecipato alla ‘Bridal week’ di New York. I suoi abiti sono stati scelti infatti per essere esposti alla settimana newyorkese dedicata alle spose: “La bridal week per me è stata una riconferma – ha concluso – avevo già partecipato a questo evento. Per me comunque è sempre una grande emozione. Vedere i propri abiti esposti nella grande mela è un sogno che si realizza. Tutti i miei sforzi sono stati ripagati”.

Lascia un commento

*