Il tessuto principe di Galles </br> Mille e uno modi per abbinarlo

Il tessuto principe di Galles
Mille e uno modi per abbinarlo

Cappotti oversize, pantaloni, blazer, giacche e accessori. I consigli su come abbinarlo.

Elegante e raffinato, il principe di Galles è il tessuto della stagione autunno/inverno 2018. Prelevato dal guardaroba maschile e riadattato alle forme femminili, lo ritroviamo in ogni di capo o accessorio per i mesi più freddi. Il principe di Galles è un filato in lana sulle quali viene riprodotta una stampa a quadri che si intersecano. I colori solitamente utilizzati per questo tessuto sono il grigio e il marrone, anche se quest’anno predomina il grigio con righe rosse, rosa o blu che lo vivacizzano e attualizzano per i capi femminili.

Capispalla

principe di galles

Da sinistra le proposte di: Zara, H&M ed Ermanno Scervino

Su tutti predomina il cappotto oversize, un must di stagione da sovrapporre a un total look intervallato da capi a tinta unita in rosso, nero o blu o sdrammatizzato su un outfit casual o sporty chic. Quest’anno troviamo anche il cappotto maxi in tessuto sfoderato che si presta a un utilizzo più versatile e alternativo. Sono stati, tra gli altri, Balenciaga, Calvin Klein ed Ermanno Scervino a portare in passerella il cappotto in principe di Galles dalle lunghezze maxi. Ma Zara, H&M e Mango hanno proposto gli stessi modelli dal taglio maschile in versione low cost.

LEGGI ANCHE: Comfy chic: la tendenza sporty per la stagione primavera-estate

principe di galles

Da sinistra le proposte di: Luisa Spagnoli, Rinascimento e Motivi

Il capospalla in principe di Galles si presta a reinterpretazioni. Troviamo infatti lo stesso taglio ma su lunghezze ridotte in giacche, blazer, spolverini e persino in trench e gilet. Guardiamo per esempio il blazer firmato Emme Marella o la giacca doppio petto di Luisa Spagnoli. Anche in questo caso, però, non mancano le proposte pensate per fasce di prezzo più basse come le giacche Motivi e Rinascimento a tramatura rosa e grigia.

Gonne e pantaloni

Alla giacca o al blazer è possibile aggiungere una gonna, un abito o dei pantaloni nello stesso tessuto. Se infatti volete optare per un total look da ufficio, questo è l’outfit ideale. Attenzione però, non provate a riutilizzarlo per un happy hour o una serata tra amiche: rischierete di apparire troppo seriose per l’occasione. Interessante il look studiato da Fay che combina un bolero e una gonna mini con accessori total black. Stradivarius invece propone un’ampia scelta di pantaloni stretch o carrot in principe di Galles, curiosa la gonna a portafoglio di Bershka ma anche la longuette di Pinko o la midi con volant e stampe a fiori di Mango. Se il total look rischia di sembrarvi eccessivo, provate ad usare questi capi separatamente con altri, come maglie o camicie a tinta unita.

principe di galles

Da sinistra le proposte: Stradivarius, Fay e Bershka

Accessori in principe di Galles

Anche gli accessori risentono dell’influenza principe di Galles. Ne sono esempio la minibag a tracolla di Zara o la sciarpa fluida di Mango o, per chi vuole davvero osare, gli stivali alti ma morbidi con tacco a stiletto Off White. Le calzature fra le quali potete scegliere, infine, sono i boots neri da abbinare a un abito smanicato o a una gonna in tessuto principe di Galles o, nel caso dei pantaloni, delle décolléte o delle sling backs pointy toe in vernice nera per un outfit professionale ma al contempo chic e femminile.

principe di galles

Da sinistra le proposte di: Mango, Off White e Zara

LEGGI ANCHE: Slingbacks: stile bon ton e chic per la primavera/estate 2017

Lascia un commento

*