Via le barriere dello shopping </br> Amazon brevetta lo ‘Smart Mirror’

Via le barriere dello shopping
Amazon brevetta lo ‘Smart Mirror’

Dal colosso di Seattle uno specchio che permette di provare virtualmente un prodotto.

PALERMO – Gli amanti dello shopping online avranno un motivo in più per farlo, quelli che invece sono ancora legati alle vendite retail potranno accostarsi ad una nuova metodologia di acquisto. Amazon ha brevettato lo Smart Mirror, uno specchio che permette di vedere virtualmente come starebbero addosso abiti e accessori.

Immagine del funzionamento dello Smart Mirror dal brevetto di Amazon.

Un gioco di luci e schermi. Lo specchio intelligente del colosso di Seattle sfrutta un sistema di illuminazione combinato ad uno schermo che proietta un’immagine virtuale e uno specchio che riflette la reale immagine dell’utente. Sullo sfondo dello specchio appariranno ambientazioni che si riferiscono all’indumento o all’accessorio che si sta indossando. Per esempio: se indossate un costume da bagno, dietro di voi apparirà una bella spiaggia.

Echo Look

Dallo specchio anche consigli. Lo Smart Mirror non vi lascia soli, se apprezzate il parere dei commessi o di un’amica durante un acquisto in un negozio fisico, con questo nuovo brevetto di Amazon potrete usufruire dei consigli di uno Smart Speaker: Echo Look. Prima di scattare foto da mettere a confronto o girare video a 360 gradi per potervi rivedere da tutte le angolazioni, dovete aspettare che Echo Look arrivi anche in Italia.

Un ulteriore passo verso lo shopping misto. Ci sono ancora i nostalgici degli acquisti nei negozi fisici, e per essere precisi sono la maggioranza rispetto a coloro che amano comprare online. Esistono le “guideshop” che permettono di provare indumenti, audio, accessori ma non di comprare, per un colosso tecnologico come Amazon sarebbe un enorme conquista riuscire a fornire un’esperienza quasi reale anche con gli acquisti virtuali.

Potrebbero arrivare altre sorprese. Sembra sia difficile che nelle case dei privati possano entrare tanti Smart Mirror, un’ipotesi più probabile invece è che Amazon crei un negozio reale in cui è possibile provare virtualmente ciò che si vuole comprare, con l’aiuto dello specchio intelligente, e procedere poi con l’acquisto online. In questo modo si avrebbero i comfort di un negozio fisico e la comodità di una consegna a domicilio dopo l’acquisto in rete.

Lascia un commento

*