A tu per tu con Scheila Viviano: </br> “La moda fa parte di me”

A tu per tu con Scheila Viviano:
“La moda fa parte di me”

La stilista palermitana svela a LeiSi da dove proviene la sua passione per la moda.

Classe ’86 e una passione innata per la moda. Scheila Viviano, giovane designer palermitana, ha già calcato con i suoi abiti il teatro Ariston di Sanremo. Le sue creazioni infatti sono state indossate dalle modelle dell’agenzia di Luca Rasa durante l’ultima edizione del festival della canzone italiana. Diplomata all’accademia di Bella Arti, Scheila sta attualmente frequentando un corso di specializzazione e perfezionamento moda. Noi di LeiSi l’abbiamo intervistata e ci siamo fatti raccontare tutto di lei, dalla sua passione per la moda ai suoi sogni futuri.

644414_10205263522221869_5254170313964604223_nQuando è nata la tua passione per la moda?

“L’amore per la moda l’ho sempre avuto. Anche se amo definirlo un amore per tutto ciò che mi circonda e che poi traduco in moda. Nei miei vestiti metto tutta me stessa e tutti gli oggetti che mi stanno intorno, la natura che mi circonda e le emozioni che il mondo mi trasmette. Dunque la moda in questo senso, la passione per questa è qualcosa che ha sempre fatto parte di me”.

Quando hai capito che quello della stilista sarebbe stato il tuo mestiere?

“Ho capito di voler fare la stilista quando riuscivo a realizzare qualsiasi idea mi veniva in mente. Non ho mai avuto nessun problema a portare sulla stoffa un mio prototipo di abito. Le donne che mi stavano intorno hanno sempre apprezzato le mie creazioni. I pareri positivi e la facilità nel creare mi hanno fatto capire che questo poteva essere il mio mestiere”.

Che tipo di donna metti in passerella?

“Sicuramente una donna sicura di se. Una donna consapevole di quali sono gli obiettivi che vuole raggiungere. Una donna che non ha paura di mettere in mostra la sinuosità del proprio corpo con eleganza, senza essere mai volgare”.

11081159_10205263523261895_638684347025002055_nDa cosa trai ispirazione?

“Dai colori, dai fiori, dalla natura. Da tutto ciò che mi circonda. Ogni singolo elemento che mi trovo intorno può essere una mia ispirazione. Non so descrivere bene da dove venga. L’importante è guardarmi sempre intorno, cogliere l’essenziale e trasferirlo sul manichino”.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

“Il mio progetto è quello di continuare quello che ho già intrapreso, studiando e migliorando sempre più. Continuare a far conoscere il mio nome in giro per la Sicilia e chissà magari anche oltre lo stretto”.

Lascia un commento

*