A tu per tu con Cristoforo Vizzini </br> “Rappresento una donna fine”

A tu per tu con Cristoforo Vizzini
“Rappresento una donna fine”

1073

Intervista al 20enne stilista di Grotte che frequenta l’Accademia del Lusso di Palermo.

GROTTE (AGRIGENTO) – Nonostante la sua giovane età ha ben chiaro quale sarà il suo futuro. Cristoforo Vizzini, ventenne di Grotte, vuole diventate uno stilista affermato e per questo sta frequentando l’Accademia del Lusso di Palermo. Noi di Leisì l’abbiamo intervistato e ci siamo fatti raccontare la sua passione. “Sono sempre stato attratto sin da bambino da questo meraviglioso mondo – ha raccontato Vizzini – ho sempre amato disegnare in particolare gli abiti. Questa mia passione piano piano è stata coltivata ed ha iniziato a materializzarsi anche grazie al sostegno dei mie genitori che mi hanno sempre appoggiato”.

Lo stilista Cristoforo Vizzini.

Lo stilista Cristoforo Vizzini.

Dedizione e appoggio della famiglia sono gli elementi chiave del successo del giovane Cristoforo che cerca di creare abiti raffinati per donne eleganti.
“I materiali che utilizzo sono vari – ha continuato – mi piace utilizzare tessuti raffinati tra questi non può mai mancare la seta, lo chiffon e i diversi tessuti impreziositi da ricami. Le mie idee prendono forma la notte, è il momento in cui riesco a concentrarmi meglio. Traggo ispirazione da tutto ciò che mi circonda: un fiore, un cortile abbandonato o una piazza affollata”.

21015519_1672122292822347_961772113_n
Per riuscire a valorizzare le donne bisogna essere sensibili. E la figura fondamentale nel caso dello stilista è stata quella di sua madre.
“Sono sempre stato affascinato dalla forza delle donne, dalla loro vitalità e dalla loro intelligenza – ha concluso – penso sia per questo e per il profondo legame che ho con mia madre che ho scelto di vestire le donne. In passerella porto una donna sicura e sensuale allo stesso tempo. Mi piace pensare ad una principessa del 21° secolo”.
Il capo che ha fatto riscuotere maggiori successi allo stilista è la tuta che si trasforma in abito. Grazie a questa creazione è riuscito a vincere il concorso ‘Vou Nique’ di Milano.

21040575_1672649752769601_1625213988_n

Lascia un commento

*